venerdì 16 giugno 2017

Siccità record, scatta l’allarme energia. Centrali idroelettriche in tilt e rincari


L’associazione europea dei gestori di rete: monitorare con attenzione la situazione I produttori: “Fase delicata, ma nessun pericolo black out”. Le contromosse di Terna
LAPRESSE
Un’immagine della grande siccità: ecco come si presentava il fiume Oglio, a Brescia, a fine aprile
PAOLO BARONI ROMA

Il primo allarme è arrivato a inizio giugno dall’associazione che riunisce i gestori europei delle reti elettriche. In Italia, secondo il rapporto semestrale di Entso-E, «la situazione della produzione di energia elettrica questa estate, e in particolare tra metà giugno e fine luglio, va monitorata con attenzione». Si temono infatti i rischi prodotti dal gran caldo, che da un lato può spingere al massimo i consumi e dall’altro creare problemi sul fronte della produzione. 

La siccità che quest’anno ha già raggiunto nuovi livelli record, con il lago di Garda a metà del suo riempimento, il livello del Po 2,5 metri sotto lo zero e gli invasi alpini ancora più scarichi dell’anno passato, nelle prossime settimane potrebbe creare notevoli problemi. Ad essere a rischio sono soprattutto le regioni del Nord e Centro Nord dove «la capacità di generazione rischia di ridursi in maniera significativa». ... continua: http://www.lastampa.it/2017/06/16/italia/cronache/siccit-record-scatta-lallarme-energia-centrali-idroelettriche-in-tilt-e-rincari-9byLxaxFJHWMAf9ObNwk2M/pagina.html