domenica 4 giugno 2017

SE FOSSI STATO ALBERO, Roberto Busembai


SE FOSSI STATO ALBERO
Se fossi stato albero,
avrei voluto essere salice,
salice piangente,
dalle fronde lunghe e sinuose,
dalle foglie allungate e
dalla chioma imponente.
Se fossi stato albero,
sarei stato sempre presente,
delle aurore e dei tramonti,
delle piogge e dei soli splendenti.
Se fossi stato albero
avrei combattuto le intemperie
e goduto delle primavere,
avrei ballato ai primi venti
e con essi avrei pure parlato
a gli animali volanti.
Se fossi stato albero,
avrei fatto poesia ugualmente,
con le fronde ed i rami
inchinandomi alla natura presente.