venerdì 30 giugno 2017

Roma la verità violata, Giuseppe Lorin


Roma la verità violata, Giuseppe Lorin

Roma, la verità violata affronta e sviluppa argomenti che l’autore ha lasciato maturare nei meandri della sua conoscenza. L’intuizione sottolinea la fragilità delle esistenze e della storia dei luoghi da esse abitati e modificati. 
La quotidianità e le professionalità di Otto e Miky si confrontano con la “vita” di un lavavetri e di un’insegnante in “malattia”. 
Il segreto del colore rosso li spinge a incontrare la Signora della luna. Dall’antica Fides alle società segrete, dall’Inquisizione ai libri al rogo, dai Templari ai Cavalieri di Malta, dalle chiese dell’Aventino ai segreti nascosti in esso, dai riti mitriaci al Castello della Magliana al racconto dei Vangeli apocrifi. 
Dopo la fantasia e la storia c’è la realtà che va descritta e raccontata minuziosamente nel rispetto della verità. I personaggi descritti, le loro storie e i luoghi rispecchiano l’autenticità narrativa. Per queste ragioni, Roma, la verità violata è da considerarsi un romanzo postfantastorico.