mercoledì 21 giugno 2017

Parigi, auto contro furgone della polizia sugli Champs-Elysées: «È terrorismo»

Adan Lofti Djaziri, un trentunenne francese già noto agli 007, si è schiantato volontariamente con la sua auto contro un furgone della Gendarmeria. Morto. Otto agenti a bordo, tutti illesi
Torna la paura a Parigi. Un uomo al volante di un’auto si è schiantato volontariamente contro un furgone della polizia sugli Champs-Elysées, tra Place de la Concorde e l’Arco di Trionfo. A bordo della camionetta, a poche centinaia di metri dall’Eliseo, c’erano otto agenti a bordo, tutti illesi. L’attentatore è morto. Fonti degli Interni fanno sapere che si è trattato di un atto di «terrorismo», di un attacco «deliberato» contro la Gendarmerie. Indaga la procura antiterrorismo.
L’attacco
Sono circa le 15.40 quando il furgone delle forze dell’ordine viene urtato violentemente sul fianco destro. Per motivi ancora ignoti, l’abitacolo della Megane si infiamma. I militari scendono, cercano di trarre in salvo l’aggressore incosciente ma non c’è niente da fare: morirà qualche minuto dopo per l’impatto. Continua a leggere……