venerdì 9 giugno 2017

Nazionale, Italia-Uruguay 3-0. Autorete di Gimenez, poi Eder e De Rossi in gol

Il test di Nizza regala a Ventura una vittoria preziosa per il ranking. Infortunio per Marchisio
E' un 3-0 forse un po' largo, quello dell'Italia a Nizza. Ma ci sta, perché gli azzurri s'impegnano fino alla fine contro l'Uruguay e meritano di incassare questo tris in amichevole, importante per il ranking e per un eventuale spareggio verso Russia 2018.
MARCHISIO SI FERMA — Si conferma opzione credibile, il 4-2-4, a prescindere dalle scelte che verranno fatte il 2 settembre a Madrid. E non è una novità: gli azzurri avevano mostrato ottima propensione all'apprendimento già nei precedenti esperimenti. Insigne alterna tiri a giro a tocchi di prima e lanci a tagliare il campo, l'intesa Belotti-Immobile è un punto fermo, Candreva è da tempo una colonna azzurra come De Rossi e Marchisio (che però si fa male subito, guaio muscolare, dentro Montolivo). Propositivo, come sempre gli accade nell'Atalanta, anche Spinazzola in questo suo inizio di avventura in Nazionale. L'Uruguay, va detto, si presenta in Costa Azzurra senza Cavani, Suarez e Godin, che da soli valgono una squadra intera. E' però pur sempre una nazionale solida, di grande tradizione, in piena corsa per la qualificazione al Mondiale 2018 dopo averci eliminati dall'edizione 2014. Test significativo, dunque. Continua a leggere….