martedì 6 giugno 2017

L'Eterno, Maurizio Donte


L'Eterno
(Leggere Foscolo fa male...)
Se pur sull'orme tue, io vado errando,
Signore, al sonno eterno col pensiero
ritorno inutilmente: nel mistero
si perde la mia mente, e va cercando
al vivere ragione. Fino a quando
durerà, e dove porterà il sentiero
così incerto; e sarà qui, o dove il nero
cielo si schiude, quanto mi domando?
E un abisso incolmabile si pone
tra l'idea mia del tempo e l'infinito,
e turba come un brivido il presente;
e mi fa tremar l'anima, la gente,
vedendo il vorticar di vite prone
al niente, che l'Eterno hanno smarrito.
Maurizio Donte