venerdì 9 giugno 2017

Le regole vanno rispettate e chi sbaglia deve pagare

Alessandria: Non si rispettano le regole?, va bene fare prevenzione ma non basta, occorre controllare e sanzionare colpendo nel portafoglio chi si comporta in modo illecito. 
Alessandria: Come è ormai risaputo gli Italiani sono decisamente allergici alle regole, del resto negli ultimi venti anni non sono mancati gli esempi negativi da parte di chi ci ha governato e le conseguenze purtroppo sono evidenti. Le leggi non mancano ma evidentemente ci sono dei problemi da risolvere per farle funzionare, infatti da noi vige il detto “fatta la legge trovato l’inganno” anche se più che altro quello che manca è il controllo per farle rispettare. 
Il controllo è dunque l’anello debole della catena, senza questo le stesse vengono considerate un optional, infatti vengono rispettate solo da una parte di cittadini quelli che evidentemente hanno nel loro d.n.a. la cultura della legalità, del rispetto del prossimo e della società nella quale viviamo, altri invece non si preoccupano minimamente degli effetti delle loro azioni, dato che continuano a violarle in ogni situazione. 
C’è chi sostiene che sia una questione di cultura e che il problema si può risolvere insegnando il rispetto delle regole a partire dai ragazzi delle scuole. Questa forma di prevenzione è indubbiamente necessaria, ma va tenuto presente che agisce a lungo termine, tra l’altro con il rischio che nel tempo venga poi vanificata dagli esempi negativi di certi adulti di oggi. 

La prevenzione da sola non è sufficiente, occorre integrarla con la repressione e per farlo servono maggiori controlli con le relative sanzioni.
Alla luce di quanto sopra ad esempio, ben venga quindi anche il Vista Reed collocato al semaforo posto all’intersezione di Spalto Marengo con via Marengo. Grazie a questo si potranno evitare o quantomeno ridurre incidenti (particolarmente frequenti nell’intersezione in questione) e prima o poi si arriverà a capire che con il semaforo rosso non si deve passare e che è meglio perdere qualche minuto piuttosto che rischiare la vita propria e quella altrui, oltre a dissanguare il portafoglio. Chi sbaglia deve pagare e questo vale per tutti, nessuno escluso.
LISTA ROSSA
LAVA Pier Carlo
Candidato al Consiglio comunale