domenica 18 giugno 2017

Le mani ferme, Susan Moore

Le mani ferme, Susan Moore

Dal passato emerge
una punta di amaro,
come caffe
con poco zucchero:
anche niente,
grazie
Una punta di ghiaccio
fuori dall’acqua
leggera;
immensa nel blu,
pesante.
ritorna il dolore nel petto,
la punta di lancia
che penetra al fondo
al cuore che pulsa
al sangue che scorre.
Fermo
resta a vedere
il mondo che svolge:
veloce come il sangue.
Le mani ferme
a tamponare vita.
S.M. TDR 17/06/17

foto: Celly Mac