domenica 25 giugno 2017

L'amore tardivo, Loredana Mariniello


L'amore tardivo
L'amore tardivo,
nel grigio
di una profonda notte,
sorge un sole esplosivo.
Che confusione,
ad una veneranda età
riscoprire il fuoco della passione
tra le ardenti righe delle tue parole !
Cosa vuole il mio cuore ?
Brama farmi morire ?
D'improvviso uno scoppio interno
e l'effigie di un volto
ha invaso ogni mio giorno,
sei miscuglio di realtà e sogno,
ti venero come il più essenziale mio bisogno.
é nata stagionata quest'alchimia,
ma giuro, sei fresca sposa,
per l'anima mia !
Asciughiamo le lacrime
del nostro antico dolore,
incuranti degli altri,
dimentichiamo il pudore,
mostriamoci l'un l'altro
nel nostro autentico colore,
non ha senso sostener l'ipotesi
di un maturo sentimento,
se non cediam arrendevoli
al divin tormento !
Donna, offriti intera a me la prossima primavera,
cantami la vita tua
con voce florida e sincera
e levigherò quelle nefaste lacrime
versate per una triste storia,
regalandoti perle
d'indimenticabile gloria !
Bella, vieni a me anche solo per un'ora
ed in te troverò dimora e ti amerò ancora e ancora !
Ogni dì desio e speme dinanzi a stanchi occhi mi si svela,
di verde mare e giallo sole l'amore mi rivela.

By Lory