sabato 17 giugno 2017

LA VITA VA COSI, Luigia Di Sabatino Artista

LA VITA VA COSI, Luigia Di Sabatino Artista

A volte mi fai ridere però, mi fai anche piangere.
Forse ti piace prendermi in giro, ma perché amore mio?
Eppure mi conosci molto bene , questa sono io! 
Parlami, dimmi se c'è qualcosa che non va .
. :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: 
Vorrei restare imprigionata nel tuo cuore,
per ascoltar se i suoi battiti parlano di me.
Annullando tutti i tormenti dell'anima,
starò raggomitolata, senza far alcun rumore.
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: 
Quei tuoi lunghissimi silenzi mi fan paura.
Dentro me, si nasconde un gran dolore: 
"Sento che ti stai allontanando da me".
Perchè non vedi e non senti la mia disperazione?
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: 
E' diverso tempo che non mi sfiori con un bacio, 
mi ignori cantandomi ogni giorno la stessa canzone. 
Rimpiango quei giorni andati, ormai lontani, 
quando ero la musa ispiratrice della tua passione
. :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: 
Dentro te si è spenta quella luce nei tuoi occhi,
là, dove al mattino, sorridente mi specchiavo.
Adesso ti prego, vai via e non voltarti,
non voglio pietà, neppure compassione. 
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: 
Non avendoti più vicino, di sicuro soffrirò,
ma sarà il tempo a prendersi cura delle mie ferite, 
quel tempo che mi porterà finalmente a capire
che da quelle cicatrici, rivedrò una nuova luce.
Luigia Di Sabatino ©
Diritti intellettuali e di pensiero 14 / 02 / 2017 

riservati all’autrice