mercoledì 28 giugno 2017

Inconsapevole mi accorgo che amo, Martina Spencer


Inconsapevole mi accorgo che amo
non distinguo se sono anima o peccato
non tremare anima mia
per questo folle sentimento
Le sue mani tessono parole
diventano museo nelle tue stanze
Inconsapevole mi accorgo
che amo quel brivido caldo
quando mi chiede di spogliarmi
E mi riveste di sillabe
io amo scrivere sulla pelle
con le labbra il mio destino
inconsapevole mi accorgo
che non sono padrona di me stessa
che sei tu
a muovere le danze
ed io ballo con te
sul filo della vita
Martina Spencer