venerdì 30 giugno 2017

Il motoraduno della Madonnina dei Centauri dall’edizione 2017 ritorna ai giardini pubblici di Alessandria

La notizia di rilievo che riguarda il prossimo Raduno Motociclistico Internazionale “Madonnina dei Centauri” (si tratta della 72a edizione ed avrà luogo venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 Luglio), è il ritorno della location presso viale della Repubblica, quindi all’interno dei Giardini Pubblici che si trovano fra piazza Garibaldi e la stazione ferroviaria.
E’ doveroso spiegare le motivazioni che hanno portato il Moto Club organizzatore a questa scelta ed a questa decisione, dopo un periodo di otto anni durante il quale l’evento si è svolto, con riscontri estremamente positivi, presso la Caserma Valfrè.
Al termine del motoraduno dello scorso anno alcuni rappresentanti delle Istituzioni, molti esercenti ed anche semplici cittadini avevano espresso agli organizzatori del Moto Club Madonnina dei Centauri il desiderio, anzi la chiara intenzione di fare “uscire” il Motoraduno dalla caserma Valfrè, chiedendo di ricollocarlo nel centro storico e specificatamente nell’area dei giardini pubblici.


Il Consiglio Direttivo del Motoclub organizzatore, presieduto da Fulvio Bianco, ha deliberato all’unanimità l’intenzione di far “uscire” dalla caserma Valfrè il 72° Raduno Motociclistico Internazionale “Madonnina dei Centauri per riportarlo in città, chiedendo quindi espressamente all’Amministrazione Comunale del capoluogo alessandrino la necessaria autorizzazione per poterlo ricollocare nel centro storico e specificatamente in viale della Repubblica nell’area dei giardini pubblici (che diventerà il luogo per le iscrizioni e sarà adibito al parcheggio delle moto) e chiedendo inoltre, in accordo con il Comando della Polizia Municipale, una parte di Via Savona nel tratto compreso tra Piazza Garibaldi e via Castellani, tutte aree di percorsi viabili che saranno conseguentemente chiusi al traffico ed all’interno delle quali verranno realizzati anche gli eventi collaterali al motoraduno, quali la ristorazione, un mercato ambulante legato principalmente al settore della moto ed eventuali iniziative di intrattenimento, organizzate per promuovere l’evento, con la palese convinzione che riportare questo grande evento nell’area dei giardini pubblici permetterà a tutti i centauri che verranno in Alessandria, di sfruttare pienamente il cuore della città per i tre giorni di durata della manifestazione ed anche con la possibilità concreta di coinvolgere maggiormente i negozi, le attività economiche e le strutture ricettive.

Ottenuto il consenso da parte del sindaco, degli assessori e dei dirigenti dell’Amministrazione uscente, che vanno tutti ringraziati per disponibilità e per l’impegno dimostrati per rilasciare le autorizzazioni necessarie ed anche per aver voluto rifare il manto stradale dell’intero viale delle Repubblica (con lavori che sono già terminati pochi giorni fa), il Moto Club organizzatore ha trovato un positivo accordo con la Confesercenti, nella persona del suo presidente Manuela Ulandi, che ha preso in carico tutta la gestione organizzativa degli eventi collaterali al motoraduno quali la ristorazione (street food), il mercato ambulante di settore, legato principalmente al mondo della motocicletta, iniziative di intrattenimento ed animazione da essi organizzate e possibilmente anche il coinvolgimento delle attività economiche del centro storico.

Quindi il percorso di rilancio della manifestazione e di sinergia con il centro cittadino del Motoraduno Madonnina dei Centauri è stato reso possibile grazie all’intesa di intenti con la Confesercenti Alessandria, che ha anche indetto giovedì scorso una specifica conferenza stampa, ma anche grazie al prezioso sostegno della CCIAA e della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria (quest’ultima da alcuni anni vicina all’organizzazione con un proprio contributo) e, come già accennato, dell’Amministrazione comunale di Alessandria, che sono tutti animati dall’entusiasmo di riportare nuovamente nel cuore della città questa importante manifestazione di mototurismo internazionale, che è tra le più importanti non solo in Italia, ma anche in Europa.

Adesso la macchina organizzativa è già ‘in moto’ per riuscire a presentare un’edizione davvero straordinaria, che riesca quindi a celebrare nel miglior modo possibile il ‘ritorno’ della manifestazione ai giardini pubblici di Alessandria.

MARIO MARCHIONI