mercoledì 21 giugno 2017

Elezioni: Marciare divisi ma colpire uniti, per battere l’avversario politico al ballottaggio

by Pier Carlo Lava
In politica e in particolare in campagna elettorale, così come in guerra, in determinate situazioni la strategia prevede di marciare divisi in una prima fase, per colpire uniti al momento opportuno l’avversario politico, alfine di vincere le elezioni e governare la città nell’interesse generale.

Un obiettivo quest’ultimo solitamente affermato da tutte le forze politiche in campo nelle elezioni, ma che purtroppo a volte non viene completamente confermato dall’azione di Governo durante il mandato.

Alessandria: Questa mattina alla Ristorazione sociale conferenza stampa di Rita Rossa candidato Sindaco al ballottaggio per il Centro Sinistra e Oria Trifoglio esponente leader del Quarto Polo. 

Il tema della stessa era quello di presentare e motivare i dettagli dell'accordo programmatico e del conseguente apparentamento tra la coalizione di centro-sinistra e il Quarto Polo.

A seguito dello stesso, previsto dalla legge e in caso di vittoria di Rita Rossa al ballottaggio, il Quarto Polo entrerà nella maggioranza di Governo della città con 5 Consiglieri comunali (sui 20 spettanti alla maggioranza, contro i 12 spettanti dell’opposizione). 

Un accordo che prevede quindi vantaggi reciproci, il Centro sinistra che si rafforza in previsione del ballottaggio e il Quarto Polo che avrà più voce in capitolo (all’opposizione non ne avrebbe avuta) per fare approvare alcuni contenuti del proprio programma elettorale che è comunque in gran parte coincidente con quello del centro sinistra.

Questi i contenuti dell’intesa Politico-Programmatica in 7 punti, finalizzata ad un apparentamento al secondo turno elettorale.
Valorizzazione dei seguenti punti programmatici:
1) Individuazione e sviluppo delle forme di partecipazione dei cittadini per il Governo della cosa pubblica.
2) Attuazione del piano di mobilità sostenibile con l’attivazione, entro i primi 12 mesi di mandato, della zona a traffico limitato prevista, con la realizzazione di parcheggi a corona e di parcheggi pertinenziali per i residenti.
3) Impegno per la conferma della pubblica gestione del servizio idrico e della raccolta dei rifiuti urbani, con l’estensione della raccolta domiciliare e l’obiettivo della tariffa puntuale. In particolare per la gestione dei rifiuti, Amag Ambiente dovrà perseguire una politica aziendale volta al raggiungimento entro il 2018 della percentuale di raccolta differenziata.
4) Le parti riaffermano la vocazione e la valenza pubblica della holding multiservizi comunale, la cui attività in corso di mandato dovrà essere indirizzata verso partners di carattere pubblico. 
5) Potenziamento dei servizi offerti all’infanzia (scuole materne e asili nido) e adeguamento delle risorse finanziarie al Cissaca.
6) Per il progetto del “Teleriscaldamento”, nel ribadire diversità di opinioni presenti e tenendo conto delle regole del libero mercato, le parti concordano sulla salvaguardia delle utenze aziendali e sul potenziamento di politiche commerciali aziendali a carattere pubblico, indirizzate all’interesse prioritario dei cittadini.

7) Per il contrasto dei fenomeni delinquenziali, le parti concordano un rafforzamento delle politiche coordinate per la sicurezza, con l’introduzione di sistemi di vigilanza integrata mediante strumentazioni tecnologiche che permettano la telesorveglianza, nonchè mediante l’istituzione del vigile di quartiere a presidio del territorio, con adeguamenti degli organici.