martedì 13 giugno 2017

Divieti d'estate: scatta la guerra ai cafoni



Divieti d'estate: scatta la guerra ai cafoni
Dai bagni nelle fontane ai bivacchi per strada: proibiti a Roma. E poi i motorini abbandonati (ma anche le biciclette): multa da 150 euro, a Treviso. A Pomigliano d’Arco non si fuma nei parchi per tutelare la salute dei più giovani. L’estate è il tempo dei divieti anche perché è il momento in cui gli italiani - e i turisti stranieri in visita nel Belpaese - si sentono più liberi di fare come credono. Quest’anno potrebbe costargli salato.