giovedì 15 giugno 2017

Di Maio fa l'europeista


Di Maio fa l'europeista

A Roma va in scena la svolta europeista di Luigi Di Maio. Il candidato premier in pectore dei Cinque Stelle incontra i rappresentanti diplomatici dei Paesi Ue e adopera toni meno aggressivi del passato sull’Unione. Si dice possibilista su una Difesa comune e sull’immigrazione parla di "emergenza". Sul fronte della legge, scrive Ugo Magri, salvo miracoli finiremo col tenerci due leggi figlie della Consulta, "un sistema illogico che però paradossalmente piace a tutti".