lunedì 26 giugno 2017

Coi tacchi alti sfili, Loredana Mariniello


Coi tacchi alti sfili,
la tua figura sfini,
ma a piedi nudi voli,
lontana da mesti pensieri,
danzi leggiadra
giri e rigiri,
fiore tra i fiori,
t'impigli fra i rovi,
di quanti colori
dipingi l' arcobaleno
dei tuoi sereni cieli?
E ti sorride il sole,
nel tuo giardino
sbocciano rose e viole.
Nell'aria lieta e lieve
rimbombano ridondanti
note aeree
e uno stormir di foglie
non interrompe il ballo,
ti guarda interrogandosi un urogallo,
ti dice che non è più tempo
di scendere dal piedistallo
e evadere dal castello !

Nascosta da tutto e tutti
in questa piccola zolla
che è il mio segreto mondo
anch'io ti contemplo,
titillo come un gingillo
il mio disincantato cervello,
ma è un sogno che dura
solo un lampo,
e quando spalanco gli occhi
spariscono in un sol colpo
ballo e canto ,
rimane un flebile vento
riflesso di un tormento
che resta muto dentro
mentre riprendo il pianto