mercoledì 14 giugno 2017

Alla Casetta del quartiere Europa, “Cantatrice Calva” di Eugene Jonesco, Saggio finale scuola di teatro per bambini

Alla Casetta del quartiere Europa, “Cantatrice Calva” di Eugene Jonesco, Saggio finale scuola di teatro per bambini
GIOVEDI 15 GIUGNO 2017 ORE 18,45 
Laura Bombonato, diplomata nel 1997 alla Scuola del Teatro Stabile di Torino, diretta da Luca Ronconi, specializzatasi in regia nella Scuola di Alto Perfezionamento Teatrale a Perugia/Gubbio luglio/agosto2004 sempre con Ronconi (solo tre registi in Italia possiedono questo titolo), attiva dal 1998 in Alessandria, a parte gli anni di attività in Germania e l’anno di tournée con Paolo Rossi, in “Questa sera si recita Molière”.
Fra le sue molteplici attività: attrice teatrale e cinematografica (“Un posto sicuro” di Francesco Ghiaccio  con Marco D’Amore, il Ciro di Gomorra) ; regista della propria Compagnia Max Aub fondata nel 1997,    organizzatrice della rassegna teatrale Settembre al Macallé e poi di “Voglia di Teatro” presso la Ristorazione sociale ( 30 spettacoli, compresi quelli ospitati, nel 2014/2015), insegnante nei suoi corsi di teatro presso il Macallè,“Cultura e Svilppo”, “La Casetta”, lettrice di poesia e prosa con Gad Lerner, Guido Davico Bonino, Elio Gioanola, Mario Luzi, Giovanna Ioli, Giovanni Tesio ecc.; docente di Tecniche della Comunicazione (per 4 anni alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Piemonte Orientale, e per i manager di alcune industrie del Nord); ultimo grande successo ”Lusssuria” con Belfiore al pianoforte alla sala Ferrero del teatro comunale di Alessandria, tiene da 4 anni una scuola di recitazione per bambini dai 6 ai10 anni.
Iniziò, infatti, nell’ottobre 2013, proseguita fino d oggi, coadiuvata da Gianluca Barbieri ( tranne il 2015/16, quando fu aiutata dal padre Elvio, diventato nonno-sitter, assente Gianluca, per motivi di studio a Bruxelles), grazie alla generosa ospitalità del Circolo la Casetta del quartiere Europa, che mette a disposizione la sala grande, ampia e luminosa, gratuitamente, tutti i giovedì dalle 17 alle 19. I bambini iscritti,in numero da 10 a 14, escono dalla scuola elementare alle 16,30. La prima parte della lezione consiste in esercizi di movimento, che servono a riscaldare i piccoli allievi e anche a farli sfogare, dopo un giorno trascorso quasi tutto in classe.

Quindi si passa all’attività teatrale, con esercizi di movimento, dizione, controllo del corpo, mimica facciale e gestuale, puntando sulla naturale creatività e immaginazione di cui sono portatori i bambini quando vengono lasciati liberi di creare, seguendo le orme di Gianni Rodari e Mario Lodi. Tutto nel rispetto delle regole stabilite dall’insegnante e nel rispetto del Circolo ospitante (per esempio: sia all’inizio sia al termine della lezione, i bambini spostano ordinatamente ai bordi del salone i tavoli e le sedie, per liberare lo spazio).
I bambini si divertono in un’esperienza collettiva, imparano giocando a stare insieme ai coetanei, a rispettare le persone e l’ambiente; acquistano progressivamente la capacità di parlare e anche di esibirsi in pubblico, che sarà utilissima per la loro vita, a farsi con rispetto ed educazione le proprie ragioni, a interloquire con gli altri senza aggredirli verbalmente, a confrontarsi con la docente e i compagni, a non parlare tutti insieme, rispettando il proprio turno, a sentirsi rispondere molti sì e anche qualche no. 
Insomma una scuola di vita collettiva. I più contenti sono i genitori, i quali capiscono subito l’importanza di questa attività, e possono anche prendere un respiro di due ore,lasciando i figli in un ambiente sano, sicuro e controllato come quello del Circolo La Casetta (i pensionati del Direttivo, senza farlo vedere, sorvegliano tutti quelli che arrivano).
Giovedì 15 giugno 2017 i 10 allievi della Scuola di Teatro si cimenteranno ne “La cantatrice calva” di Eugène Jonesco, anora in scena al Théatre de la Huchette, nel quartiere Latino a Parigi, ininterrottamente dal 1957.
Un’anticommedia del teatro dell’assurdo e del nonsense: basti l’incipit: “la cantatrice calva si pettina sempre allo stesso modo” (come dire: il parrucchiere di Italo Calvino è morto di fame), esilarante parodia dei luoghi comuni e delle frasi fatte delluso stereotipato del linguaggio, e insieme del perbenismo ipocrita piccolo borghese (il testo è del 1950).
Gli attori sono: Alberto e Filippo (10 anni), Rolando (8 anni), le streghette, colonna portante della Scuola, Alba Amanda Aurora Emma Michela (7/8 anni), Celeste e Eva (6 anni).
Si divertiranno i bambini, coi genitori e i nonni al settimo cielo, si divertiranno tutti gli spettatori.
LA CASETTA DEL QUARTIERE EUROPA       
GIOVEDI 15 GIUGNO ORE 18,45
L’atto unico “La cantatrice calva” dura 20 minuti.                              
E.B.
LAURA BOMBONATO
attrice e regista
Laura Bombonato, nata ad Alessandria, si è diplomata alla Scuola del Teatro Stabile di Torino, diretta da Luca Ronconi, nel 1997. Ha debuttato come attrice nell'autunno del 1997 al Teatro Franco Parenti di Milano nello spettacolo “La mite” di Dostoevskij, nel quale ha interpretato il ruolo della mite accanto all'attore Roberto Trifirò, per la regia di Monica Conti.
Ha debuttato come regista a gennaio del 1998 con lo spettacolo “Delitti esemplari” di Max Aub, fondando la Compagnia teatrale Max Aub.
Al cinema ha interpretato il film  “Un posto sicuro” di Francesco Ghiaccio sulla vicenda dell'Eternit a Casale Monferrato, nel ruolo della dottoressa, accanto al protagonista Marco D'Amore.
Tra i suoi lavori più significativi come attrice in teatro si ricordano: “Marzo 1861: Voci di donne, di patria, d'amore” per la regia di Marco Merlini,  “L'ultima notte” di e per la regia di Jochen Dehn,  “The other side” di D. Dukovskij per la regia di Sandro Mabellini, “Il vecchio ebreo bionda” di A. Stehrs per la regia di Nicola Zucchi, “Il malinteso” di Camus per la regia di Jochen Dehn. Tra le sue sue regie si ricordano:
“Mélange à trois – Spettacolo per una cantante lirica, un pianista e un acrobata”, 
“L'avaro” di Molière, “Uno studio su Homburg” di Kleist,  “Uno studio su Woyzeck” di Buchner.
Dal 2012 ha creato e fa parte del duo canoro i BOMBIERI insieme a Gianluca Barbieri, che esegue canti di montagna a cappella. Dal 1998 insegna teatro, tenendo corsi per adulti, bambini, adolescenti, studenti universitari. Dal 2007 tiene corsi di Tecniche della Comunicazione. Ha iniziato questo percorso presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università del Piemonte Orientale, dove è stata docente per quattro anni, e tiene ad oggi molteplici corsi per aziende.