venerdì 30 giugno 2017

Recensione del romanzo "Intro" di Marta Giacobbe - a cura di Mattia Cattaneo




Ho avuto il piacere di leggere “Intro” della giovane autrice Marta Giacobbe e sono rimasto colpito subito dal titolo. Intro sta per introduzione come se la storia di Lia e di ciò che si scatena dentro di lei sia un’imput per andare avanti, sempre, nonostante le vicissitudini del quotidiano, belle o brutte che siano.



 Il suo viaggio in senso fisico di spostamento, può essere visto anche come un viaggio interiore, verso l’inatteso, l’inaspettato come appunto quell’incontro che le cambierà modo di pensare, di agire spingendola a superare tutto ciò che la fermava e la bloccava, i suoi limiti e le sue paure.




Raccogliere emozioni con una forte e profonda analisi psicologica danno grande risalto alla narrazione, con i molteplici pensieri della protagonista e l’autrice fa leva soprattutto su questo scandagliare nell’intimo animo di Lia che ci raccolta come è lei, come si presenta non solo agli occhi del suo mondo ma anche a quelli del lettore e riesce a farci riflettere su quell’amore che è ora. 


Un amore che va preso al volo ma che un istante dopo può rivelarsi troppo grande, più grande di noi stessi. Allora, lì, dobbiamo avere la forza di ricominciare pronti a dar vita ad un nuovo INIZIO, una nuova “intro” alla nostra vita.


Il libro lo potete trovare in tutte le librere e store su internet!