martedì 21 marzo 2017

Primavera, poesie di Giovanni Pascoli, Cesare Pavese e Salvatore Quasimodo

by Pier Carlo Lava
Alessandria: Oggi 21 marzo 2017 secondo il calendario è il primo giorno di primavera, al quartiere Borsalino le piante di prugne sono già in fiore da tempo, oltre alle immagini allegate voglio dedicare a tutti i lettori del blog le poesie sulla primavera di Giovanni Pascoli, Cesare Pavese e Salvatore Quasimodo.
Primavera 
O primavera! Con quel verde d’agli
coi papaveri rossi, la cui testa
suona coi chicchi, simili a sonagli,
coi riccioluti cavoli, che sono
neri, ma buoni, e queste mie viole
gialle... ed alto, coi suoi capi
rotondi d’oro, il grande girasole
ch’è sempre pieno del ronzio dell’api.
Giovanni Pascoli




Primavera
Sarà un volto chiaro.
S'apriranno le strade
sui colli di pini
e di pietra....
I fiori spruzzati
di colore alle fontane
occhieggeranno come
donne divertite:Le scale
le terrazze le rondini 
canteranno nel sole.
Cesare Pavese


Poesia di primavera 
Ed ecco sul tronco
si rompono gemme :
un verde più nuovo dell'erba
che il cuore riposa : 
il tronco pareva già morto,
piegato sul botro.
E tutto mi sa di miracolo,
e sono quell'acqua di nube
che oggi rispecchia nei fossi
più azzurro il suo pezzo di cielo,
quel verde che spacca la scorza
che pure stanotte non c'era.
Salvatore Quasimodo






Nessun commento:

Posta un commento