sabato 31 dicembre 2016

“Ora il Piemonte cambia passo”

A metà tra una promessa e un auspicio, Chiamparino individua nella seconda parte del suo mandato il momento in cui rilanciare la Regione "dopo aver messo a posto i conti". Primo impegno il "patto" da sottoscrivere a gennaio con il governo
Sergio Chiamparino non ha dubbi: “Il 2017 sarà l’anno della svolta”. Nella tradizionale conferenza di fine anno che coincide anche con il giro di boa del suo mandato, il numero uno di piazza Castello traccia un bilancio dei primi due anni e mezzo di governo, improntati al rigore dei conti, e ora vuole “pensare agli investimenti”. Nessun “libera tutti” come ormai ripete a ogni piè spinto, ma operazioni strutturali per lasciare un’impronta della sua gestione. Due i principali assi di intervento: sanità e ricerca, attraverso i Parchi o Città della Salute di Torino e Novara, e i trasporti con la Torino-Lione e il Terzo Valico. Finora si è messo ordine, grazie al rigoroso lavoro su conti e personale del vicepresidenteAldo Reschigna, “abbiamo rimesso la macchina regionale nelle condizioni di tenere la rotta” spiega con una metafora Chiamparino, che poi in concreto significa “abbiamo trovato un disavanzo di 7,5 miliardi e ora i conti sono in equilibrio”. Ma è lui il primo a sapere che ora serve un cambio di passo, come gli è stato chiesto su più fronti in questi mesi: dalle imprese alla sua stessa maggioranza in Consiglio, che finora ha diligentemente approvato tutto ciò che veniva partorito al secondo piano del palazzo di piazza Castello... continua su: http://lospiffero.com/ls_article.php?id=31167


Nessun commento:

Posta un commento