mercoledì 26 ottobre 2016

LA NATURA DELL’AMICIZIA di Sara Mariano edito da La Collina dei Ciliegi

LA NATURA DELL’AMICIZIA di Sara Mariano edito da La Collina dei Ciliegi
In questi giorni è stato pubblicato il libro LA NATURA DELL’AMICIZIA di Sara Mariano edito da La Collina dei Ciliegi nella collana  RAGAZZI – Acqua azzurra, acqua chiara
by Maura Mantellino
L'idea di questo racconto nasce dall'osservazione delle dinamiche giovanili della nostra società. Valori fondamentali come il rispetto della persona e l'amicizia vengono spesso confusi e barattati con sfide di forza e di opportunismo per far valere la propria prepotenza. Sin da piccoli è opportuno sapere che i ragazzi sono sempre più esposti al fenomeno del bullismo, un problema troppo grande da affrontare con i propri mezzi in tenera età. Questo breve racconto vuole mettere in luce le violente dinamiche che spesso accadono sotto i nostri occhi ai nostri ragazzi. L'epilogo della storia porta al riconoscimento e alla scoperta del prezioso dono dell'amicizia.
Ed ecco l’incipit del racconto:
‘ “Ehi Sami guarda come si contorce il viscidume! Un colpo secco e ti cedo la mia Coca Cola”.
Diego guarda l’amico e gli lancia con il piede un sasso, facendolo arrivare proprio sulla sua scarpa da ginnastica. Samuel rimane immobile, senza distogliere lo sguardo da quella lunga e veloce vipera che si stava scatenando sotto la morsa del legno che la teneva bloccata. 
Diego urla: “Dai, femminuccia! Che aspetti!” Continua a tenere fermo il legno sopra il serpente aspettando che Samuel trovi il coraggio di colpirlo e poi, impaziente e disturbato dall’indugio del compagno, afferra la sua arma e la lancia in alto. Samuel grida dalla paura, afferra il sasso e con l’affanno stringe la pietra tra le mani, quasi a disintegrarla con le sue grosse dita. La vipera è libera, incattivita e si muove senza grazia e senza preavviso. Diego si diverte a scappare da una parte all’altra, alzando polvere e aizzando la bestia con dei piccoli sassolini. 
“Allora?” Continua a urlare all’amico. “Vuoi farla finita sì o no? E’ tutta tua! Uccidila! Non ce la fai, forse? Non sai quando lo racconterò a Sanguo, cosa ti accadrà!” 

In quel momento i due si voltano, attirati dalle urla  che veloci si avvicinano su una bicicletta. 
“Cavolo, è arrivato!” Esclama Samuel allontanandosi con un balzo dalla vipera. Gli occhi taglienti di Sanguo arrivano prima delle sue pedalate. La sua sagoma si avvicina, i capelli neri rasati lasciano spuntare le sue orecchie appuntite che sembrano un tutt’uno con il suo agghiacciante sorriso da Joker. Il suo busto si erge, le mani si staccano dal manubrio e i suoi denti si aprono per staccare un morso perso nell’aria. Diego sorride alzando i pugni al cielo e Samuel, terrorizzato dalla sua tempestività, continua a saltare schivando la velenosa bestia ai suoi piedi. Sanguo riafferra il manubrio e corre verso Samuel senza mai smettere di fissare i suoi occhi; la sua risata arriva, sempre più chiassosa, sempre più cattiva, Samuel sente la polvere che si avvicina e FRRRRRRRRRRR. La ruota anteriore salta sul serpente, gli fa schizzare via la testa e si arresta in una violenta frenata.’

L’autrice è nata il 4 febbraio 1984 e fin da piccola ha cominciato a scrivere nascosta dietro copertine di libri di scuola e poi chiusa in camera con un filo di luce consumando quaderni che diventavano  diari segreti. Ha sempre avuto la passione per le parole, le singole lettere e i giochi che con esse si creano. 

Nessun commento:

Posta un commento