martedì 6 settembre 2016

Le strategie politiche della nuova classe dirigente del Partito Democratico

by Giovanni Tufano
Come al solito si parla bene, ma si razzola male, la nomina di Vasco Erani a Commissario Straordinario, per il tragico terremoto in centro Italia, di questi giorni, per alcuni giornalisti, e quanto meno inopportuna, vedi il quotidiano ”Il giorno del 1 Settembre 2016”a seguito di una intervista a un esperto sismologo, Enzo Boschi, denunciò la pericolosità sismica della regione Emilia-Romagna, completamente ignorata dall’allora presidente della Regione Vasco Erani, con le conseguenze tragiche dell’ultimo terremoto in Emilia.
E’ certo che nessuno può prevedere questi infausti disastri, ma non si devono sottovalutare gli studi in merito degli esperti, in Emilia fu attribuita la zona 3 “bassa sismicità”, con le conseguenze delle strategie costruttive, di ogni struttura, nonostante gli allarmi lanciati dagli studiosi sulla pericolosità sismica. 
Una materia molto complessa, ma allora perché fare studi in materia e poi ignorarli, il sismologo Enzo Boschi mise i paesi colpiti tra quelli pericolosi già nel 1998, nessun provvedimento nei luoghi pubblici, scuole, comune ecc.
La scelta di Vasco Erani ha un valore essenzialmente politico, perché Renzi, deve cercare di ammorbidire il dissenso nella così detta, area di minoranza all’interno del partito. Si facciano le nuove elezioni per la segreteria e poi vedremo se sono la minoranza.

Il ventilato cambiamento nel partito democratico, non esiste, a mio giudizio e di molti elettori, non esistono più i valori del Partito Democratico, oggi guidato da una classe dirigente incapace, che si nota solo per l’arroganza, in nome di un cambiamento anagrafico, senza considerare, che se uno è un incapace, lo è a qualsiasi età.
In ogni caso ci vedremo in cabina elettorale al referendum, per non fare passare “La porcata” esposta dalla Boschi in tutte la assemblee, senza contraddittorio, con il parterre De Roi, dei banchieri, tipo Alessandro Profumo, il finanziere Francesco Micheli, Sandro De Poli, a.d. di General Electric Italia, Alessandra Perrazzelli, numero uno della Barclays Bank. (La Stampa sabato 23 Luglio 2016, articolo Alberto Mattioli).
Giovanni Tufano 
Alessandria










Nessun commento:

Posta un commento