venerdì 30 settembre 2016

OK IL PREZZO E' GIUSTO by Federico Fabbri

OK IL PREZZO È GIUSTO - FEDERICO FABBRI


Mia nonna non mi parlava.
Non mi ha mai profanato parola se non per dire:
-Rete 4!!!-
Appena lo diceva io e mio fratello scappavamo, ma ci incastravamo sempre nella porta della cucina.
Mia nonna ci liberava.
Mio fratello scappava ed io ero costretto a guardare Ok il prezzo è giusto.
Questo solo finché c'era la Zanicchi.
Poi basta.
A mia nonna non piaceva più e cominciò a parlare.
Usava frasi di sconforto, da ultras, da ultrasnovantenne, tipo:
-Chi va con lo zoppo impara a zoppicare,
Te non sai chi sono io,
Dov'è la dentiera?
Forza Milan.-
Le ho messe in ordine sparso così vi divertite un po' a giocare.
Mia nonna era triste.
Quasi ne morì, ma per fortuna morì il gatto e decidemmo tutti insieme, all'umanità, che un lutto in famiglia era più che sufficiente.
Non guardò più Rete 4.
Disegnò i baffi e le corna in tutti i poster della Zanicchi e si innamorò follemente di Amadeus.
La mia vita non fu più la stessa.
Neanche la vita di Amadeus fu più la stessa.
Riceveva 24 +1 rosa tutti i giorni da mia nonna ( devono essere dispari), 12 scatole di cioccolatini, 4 lettere di amore e 1 lettera di minacce.
Amadeus provò a denunciarla, ma mia nonna era furba come una gallina che non si fa mangiare dalla volpe.
Firmava le lettere con il nome di mia mamma.
Mia mamma andò in galera.
Lei non era furba come una gallina che non si fa mangiare dalla volpe.
Io odio Ok il prezzo è giusto.
Provo ancora un po' di affetto per la Zanicchi.

Amadeus non lo conosco. ..

La storia della cicala e della formica

Dott. Cremonte: Spettro autistico, uno su quattro ne esce

Radio Voce Spazio: La voce dei cittadini, intervista a Pier Carlo Lava

VORREI DONARTI UN FIORE, una poesia di Silvia Cozzi

Filastrocca, Poveri noi cittadini, Maria Cannatella

Filastrocca, Poveri noi cittadini, Maria Cannatella 
Poveri noi cittadini.
Senti lo stato come russa,
fa finta di dormire  perché  continua a non capire.
Ormai non abbiamo più Niente, solo brutti pensieri nella nostra mente.
Con tutti gli emigrati  che sono arrivati, noi italiani  siamo stati i meno fortunati.
Perdita di lavoro, di pace ,di casa, perdita di tempo e perdita di pazienza. 
È  diventata  Ormai un'indecenza.
Caro Stato ! Pure la dignità  è in assenza.
Dite che la crisi passerà , ma da quando è arrivata non è  più  andata, si è ormai in noi ramificata. 
Si sono mangiati pure le ossa,dandoci pure una bella scossa.
Abbiamo perso pure il sonno, perché  lui stesso ha detto che non abbiamo più  bisogno.
Come possiamo recuperarlo, se continuano a rubarlo.
Ormai l'Italia è abbandonata, nemmeno  più  governata, solo derisa, speculata  è  maltrattata.
Povera Italia !.
Come ti hanno ridotta , con la pezza nel culo tutta rotta.
Mi vergogno di voi è per voi, incapaci di governare e di amministrare, la nostra bella Italia,  con il suo inno nazionale. 
Continuate a riempire il vostro portafoglio ma non meraviglierei se nessuno può permettersi un figlio.
Caro Stato, datevi una calmata, ci avete rovinato ogni singola giornata. 
Tutti voi non avete problemi ad arrivare a fine mese,  riuscite a pagarci le vostre spese. Con quello che guadagnate non mi dite che non mangiate, non avete neppure un po di vergogna, dovremmo mettervi tutti alla gogna.
Ricominciate tutto da capo, mettendo subito un nuovo capo, per sistemare tutta la questione,  ci vuole una buona soluzione. Pensate che qualcuno si darà  una svegliata a noi speriamo in una nuova annata.
Sarà  tutto da vedere, intanto  noi poveri cristi, continuiamo a sperare che un giorno tutto si possa aggiustare.
Maria.








AUTUNNO, Maria Cannatella

by, Maria Cannatella
Poesia.   AUTUNNO
Cadono le foglie in autunno, come cadono i miei sogni.
In silenzio,  senza far rumore, ne di giorno, ne di notte.
Quei sogni che un giorno facevano  parte della mia vita, i sogni che avrei voluto realizzare a tutti i costi.
I sogni d'autunno  che mi facevano  innamorare la notte e piangere il giorno.
Senza un perché, una logica spiegazione.
Si, proprio quei sogni accompagnati da un urlo di pianto, solo nel cuore, senza che nessuno potesse confortarmi.
Nessuno sapeva.
Che quella ragazza sempre piangeva , soffrendo per un amore perso , solo per la cattiveria  degli altri.


Amag Mobilità, condoglianza per la morte del meccanico Francesco Farruggia


Amag Mobilità, condoglianza per la morte del meccanico Francesco Farruggia
Dichiarazione dell’Amministratore Stefano Rossi
Alessandria, 29 Settembre 2016
Sono infinitamente rattristato dalla notizia che Francesco Farruggia non ce l'abbia fatta.  Alla sua famiglia e ai colleghi che con lui hanno condiviso tanti anni di appassionato servizio, vanno le mie condoglianze personali, a nome dell'azienda e di tutto il Gruppo Amag. Confermo la sincera e determinata collaborazione di tutta l'azienda con le autorità competenti affinché sia fatta luce sul tragico incidente che ha spezzato la vita di Francesco.
Amag Mobilità
Stefano Rossi

Amministratore Unico

Morto il dipendente di Amag Mobilità


Morto il dipendente di Amag Mobilità
A seguito del grave infortunio, sono sopraggiunte complicazioni cliniche fatali. Alessandria proclamerà due ore di Lutto cittadino in concomitanza delle esequie.
Il Sindaco della Città di Alessandria, Maria Rita Rossa, e l’intera Amministrazione Comunale sono attonite per il tragico epilogo che ha portato alla morte di Francesco Faruggia, il dipendente quarantottenne di Amag Mobilità (la società che gestisce il Trasporto Pubblico Locale di Alessandria) rimasto coinvolto in un grave incidente sul lavoro il 13 settembre scorso.
«Vorrei esprimere a nome di tutta la comunità alessandrina — dichiara il Sindaco Maria Rita Rossasincere condoglianze alla famiglia del dipendente: una persona molto apprezzata in azienda e da tutti reputata come solerte nel proprio operare». 
«Per questo — ha aggiunto il Sindaco di Alessandria — abbiamo deciso di proclamare come l’Amministrazione Comunale due ore di Lutto cittadino in concomitanza delle esequie».


La solidarietà dei Sindacati alla famiglia di Francesco Farruggia

La solidarietà dei Sindacati alla famiglia di Francesco Farruggia
Alessandria: Le segreterie provinciali di FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI e SILT esprimono solidarietà e vicinanza alla famiglia di Francesco Farruggia, dipendente di Amag Mobilità, deceduto a seguito dell’incidente avvenuto lo scorso 13 settembre.
Per questa ragione invitano i lavoratori dell’intero gruppo Amag a devolvere, come atto di solidarietà, due ore della propria retribuzione alla famiglia Farruggia a seguito del gravissimo lutto subito.


Buon Compleanno ReMix!

Buon Compleanno ReMix!
Il Centro di Riuso Creativo di via Nenni ad Alessandria festeggia il primo anno di attività.
è già passato un anno dall’inaugurazione di ReMix, il Centro di Riuso Creativo con sede in via Nenni, nei locali dell’ex nido Gattamiao, nato grazie al progetto finanziato dalla Fondazione SociAL, con il partenariato tra Comune di Alessandria, Cooperativa Semi di Senape, Comitato Colibrì e Cissaca. 
Re-Mix è il primo centro di riuso creativo in provincia di Alessandria, in cui i materiali di scarto dell’industria e dell’artigianato da rifiuto diventano risorsa: è un luogo di incontro, scambio e collaborazione tra il mondo dell'educazione e della cultura ambientale e si rivolge a tutti coloro che vedono nel materiale di scarto un potenziale educativo, artistico, estetico grazie al quale poter esprimersi o insegnare ad esprimersi.
Composto da differenti spazi, di esplorazione, laboratorio, emporio e informativo e di documentazione, Re-Mix promuove e organizza laboratori di didattica animata, corsi di formazione per docenti e adulti, allestimenti di mostre ed eventi di cultura green, conferenze e seminari su tematiche ambientali, artistiche e culturali.
Dalla sua apertura la popolarità di ReMix è cresciuta di giorno in giorno: numerose classi delle scuole del territorio hanno potuto fare presso il centro laboratori con materiali di ogni tipo, in orario pomeridiano bambini e famiglie hanno giocato, esplorato, fatto corsi; durante l’estate ReMix è stato meta delle uscite di diversi centri estivi; inoltre scuole, associazioni, famiglie hanno potuto accedere all’emporio, la parte di ReMix dove viene stoccato e catalogato ciò che è raccolto dalle aziende, per prelevare materiali con cui creare nuovi oggetti presso le proprie sedi.

Orso Grigio è il nuovo componente dell’unità cinofila della Polizia Municipale di Alessandria

Orso Grigio è il nuovo componente dell’unità cinofila della Polizia Municipale di Alessandria
L’unità cinofila del Comando di Polizia Municipale è stata implementata con l’inserimento di un nuovo cane, Orso Grigio.
E’ stato firmato oggi, infatti, il comodato gratuito con cui l’agente Grazia Bavuso, proprietaria dell’animale, lo concede in uso all’Amministrazione Comunale.
Il cane dopo un periodo di addestramento affiancherà Fox nelle sue operazioni e sarà utilizzabile in ausilio ai bambini portatori di disabilità per il servizio di ‘pet therapy’ nelle scuole, in collaborazione con l’assessorato alla Pubblica Istruzione dell’Ente.
“Il servizio antidroga che viene svolto dall’unità cinofila già in uso alla Polizia Municipale è di fondamentale importanza, non solo per il controllo del territorio ed il contrasto ai reati, ma anche per l’aspetto preventivo – ha commentato l’assessore alla Polizia Municipale, Marica Barrera -.  Il cane Fox che ha sei anni, nonostante sia ancora in forze, necessita di essere affiancato da un altro elemento che consenta di mantenere attivo il servizio offerto dall’unità cinofila nei prossimi anni. A nome dell’Amministrazione Comunale ringrazio l’agente Bavuso per questo dono che offe alla comunità”.
“Orso Grigio che ora ha sette mesi, affiancherà Fox ed effettuerà il suo addestramento con il prossimo corso della polizia penitenziaria di Asti – ha concluso il comandante vicario della Polizia Municipale, Alberto Bassani -. Il corso durerà circa due mesi. A questo addestramento si aggiunge quello già svolto quotidianamente con l’agente Bavuso”.







Csm e Parlamento. Come assicurare l’indipendenza della magistratura


“Qual è lo spazio della legge in materia di giustizia e ordinamento giudiziario?”. Muove da questa domanda di fondo sui rapporti tra legislatore e magistratura la rubrica Pane e giustizia, che Renato Balduzzi oggi dedica a due recenti e importanti deliberazioni del Csm sui limiti di età della carriera magistratuale e sul nuovo regolamento interno del Consiglio.
Per leggere il testo dell’articolo, clicca sul seguente link: Pane e giustizia 29 settembre 2016.
Ufficio stampa del prof. Renato Balduzzi

Alessandria - Dopo la Brexit. Una nuova idea d'Europa

Alessandria - Dopo la Brexit. Una nuova idea d'Europa
Il tema del futuro dell'Unione Europea era già al centro del dibattito pubblico negli ultimi mesi ma ha acquisito ancora maggior rilievo dopo il referendum con cui il Regno Unito ha deciso di uscire dalle istituzioni europee.
La necessità di attuare il percorso verso una più solida unità tra i paesi d'Europa è peraltro da sempre obiettivo fondamentale del Movimento Federalista Europeo che riprende la lezione di Altiero Spinelli, uomo politico spesso citato ma ancora più spesso disatteso. 
L'Assessorato alla Coesione Sociale e alla Partecipazione del Comune di Alessandria e la sezione locale del Movimento Federalista Europeo hanno deciso di proporre un momento di riflessione e discussione su questi temi di stringente attualità.
Siete pertanto invitati al pubblico dibattito sul tema DOPO LA BREXIT. UNA NUOVA IDEA D'EUROPA CONTRO LE NUOVE PAURE che si terrà VENERDI' 30 SETTEMBRE alle ore 17 presso la SALA ZANDRINO delTEATRO COMUNALE DI ALESSANDRIA in Viale della Repubblica. 
Interverranno:
·  FRANCO SPOLTORE - segretario nazionale del Movimento Federalista Europeo
·   DANIELE VIOTTI - parlamentare europeo
L'incontro è organizzato in collaborazione con Europe Direct Alessandria.
In allegato la locandina dell'evento. 
Mauro Cattaneo
Assessore alla Coesione Sociale e alla Partecipazione
Comune di Alessandria



VUOI “ANDARE OLTRE”? PARTECIPA AI CORSI DI QUIZZY TEATRO.

L’APPUNTAMENTO E’ PER IL 5 OTTOBRE, AD ACQUI TERME: TEORIA E PRATICA TEATRALE GIA’ DURANTE LA SERATA DI PRESENTAZIONE DEI LABORATORI
E' il luogo dove rifugiarsi e dove evadere al tempo stesso, dove finzione e realtà si tengono a braccetto e strizzano l'occhio allo spettatore. E' un posto dove ci si rinnova continuamente e dove si lavora sul corpo e sulla mente: è il teatro che, anche quest'anno - con la nuova edizione intitolata "Andare oltre" - apre le sue porte a molteplici esperienze, tutte da vivere attraverso una serie di laboratori proposti da Quizzy Teatro ad Acqui Terme. 
L'appuntamento con la presentazione dei corsi è per il 5 ottobre, alle 20, a palazzo Robellini, che conferma per il terzo anno la propria stima nella squadra di professionisti guidati da Monica Massone, titolare di Quizzy Teatro: l'Amministrazione comunale acquese sostiene, infatti, le proposte "in evoluzione" di un vero e proprio vulcano di idee qual è questa giovane attrice, regista e autrice teatrale che, grazie ad un corso biennale rivolto a ragazzi ed adulti, accompagnerà i partecipanti in un viaggio alla scoperta delle proprie emozioni e gestualità, utilizzando il testo teatrale ma dando anche voce all'improvvisazione e alla presa di coscienza delle proprie capacità espressive su un palcoscenico. 
<< Creatività, serietà e competenze sono le doti che abbiamo riscontrato nell’organizzatrice di questi corsi – afferma il sindaco di Acqui Terme Enrico Bertero -: per questo motivo l’Amministrazione comunale crede che offrire alla popolazione la possibilità di partecipare ad un laboratorio teatrale possa avvicinare giovani e meno giovani ad un percorso artistico che richiede impegno, ma che al tempo stesso tempra il carattere anche più riservato. E poi, per i più tenaci ed inclini, questa passione potrebbe trasformarsi in una futura professione >>. 
Ma perché “Andare oltre”? << Perché l’esperienza unica e ogni volta differente che si può vivere leggendo, capendo, studiando ed infine interpretando su un palcoscenico un testo teatrale è un vero e proprio privilegio per un attore – spiega Monica Massone -. Per questo è bene avvicinarsi a questo mondo in punta di piedi, con il dovuto rispetto per le opere che si andranno a comprendere e per quelle che si andranno pure a comporre. Alla base del viaggio che inizio ogni anno con i miei allievi c’è la voglia di scoprire se stessi, di completarsi con gli altri e di andare oltre. Il tutto con una sana dose di “voglia di sdrammatizzare” e di divertirsi >>. 

5ª Randonnée sul fiume Po

5ª Randonnée sul fiume Po
Domenica 2 ottobre 2016, Valenza - Bassignana
Ormai una tradizione nel panorama delle manifestazioni valenzane anche quest’anno il gruppo scout Agesci Valenza  1 organizza la 5 ª Randonnee sul fiume Po, domenica 2 ottobre 2016, dal Ponte di ferro di Valenza a Bassignana.
La manifestazione cambia un po’ le sue caratteristiche: 
  • il punto di approdo sarà Bassignana e non più il molo di Mugarone, aumentando così il percorso di navigazione fluviale;
  • i fondi raccolti dal pranzo verranno devoluti ai gruppi scout colpiti dal sisma del 24 agosto scorso.
Domenica 2 ottobre 2016 sarà l’occasione quindi per vivere il fiume della nostra città “navigandolo” con canoe, zattere, imbarcazioni con bottiglie di plastica, kajak e qualsiasi mezzo galleggiante e anche autocostruito. 
Le imbarcazioni più innovative, l’equipaggio più numeroso, quello più colorato e tutte le inventive verranno premiate durante la giornata.

Sei intitolazioni per le scuole dell’infanzia comunali

Sei intitolazioni per le scuole dell’infanzia comunali 
In programma da sabato 1°ottobre a venerdì 21 ottobre, a cui si aggiungono le Feste dell’Accoglienza di tre Nidi d’Infanzia comunali 
che concluderanno il mese giovedì pomeriggio 27 ottobre.

L’attenzione alla qualità dei Servizi educativi è al centro dell’azione amministrativa svolta dal Sindaco di Alessandria, Maria Rita Rossa, e dagli Assessori della Giunta Comunale: in particolare da Maria Teresa Gotta con le deleghe per il “Sistema educativo integrato”.
Qualità dei servizi significa, a questo riguardo, considerare l’importanza non solo dei “contenuti” trasmessi nel rapporto didattico-educativo, ma anche dei “contenitori” nei quali tale rapporto si costruisce quotidianamente: “contenitori” che sono i luoghi e i locali scolastici e che, nella memoria (degli adulti), rimangono — al pari di docenti e “compagni di classe” — inscindibilmente collegati alle esperienze vissute come “studenti”.
Relativamente a questi ambiti, anche la denominazione delle Scuole rileva la propria importanza come fattore che contribuisce a rendere accogliente l’“andare a scuola” e lo “stare a scuola”.
«Da qui — dichiara l’Assessore Maria Teresa Gottala scelta compiuta (con una recente Deliberazione della Giunta Comunale) di “intitolare” alcune Scuole dell’Infanzia comunali e connesse “Sezioni Primavera” della Città e di due Sobborghi alessandrini (Spinetta Marengo e Cascinagrossa) con nomi espressivi di un “clima educativo” dove il riferimento “giocoso” si possa coniugare efficacemente alla validità dei contenuti didattici ed esperienziali trasmessi e condivisi».
Più specificamente, questo è il programma delle nuove intitolazioni, declinate come “feste dell’accoglienza” in questo primissimo periodo di avvio dell’anno scolastico:

Avrei voglia, Rossana Angeli

Avrei voglia, Rossana Angeli

Avrei voglia
di perdermi
nel silenzio
per ascoltare
tutta la musica
intorno a me.
Non fare niente,
stare nascosta
all'ombra
del cielo
che declama
il canto
del vento.
I fiori
divengono
note
dolci 
e l'anima
danza
nelle 
punta
del sole,
tutto
diviene
amore
per la vita
nei colori

del cuore.

La mia anima, Maria Cannatella

La mia anima. Poesia, Maria  Cannatella
Mi hanno lacerato l'anima,
l'anno annientata, sempre.
Troppe volte è  successo. 
Mi hanno lacerato l' anima, 
strappandola addirittura dal suo corpo , ma io sono riuscita a riprenderla, l'ho aggiustata,
rattoppata e risanata.
Ho messo una pezza bella grande , enorme per nascondere la lacerazione, per ricominciare ancora una nuova vita.
Mi hanno strappato l'anima , in tutti i modi possibili ed immagginabili, senza pensarci sù.  Tutto in un attimo.
Io che invece volevo solo essere amata. Sapete !. L'idea non era sbagliata, ma sono stata solo offesa e maltrattata, persino da un ragazzo dimenticata.

Rimanendo sola con la mia anima ormai lacerata.

"Prevaricare", Ely Chio

"Prevaricare"
Oggi più che mai sento e vedo uno spirito fatto di dittatura, sugli altri e non solo donato dal nostro reggime, dallo stato, dal cosiddetto Sistema. Lo noto sempre più presente tra la gente che con ignoranza e strafottenza viola l'altrui libertà di pensiero, parola ed idee. Questa anche è una forma di violenza. La vera democrazia si crea prima di tutto in noi stessi, quando arriveremo a parlare al nostro prossimo spiegando le nostre ragione rispettando le sue, quando esso ci seguirà ma non perché lo fa il gregge ma perché ha capito e sposa la nostra teoria facendola propria. La vera autentica libertà non è trattare il nostro prossimo a brutte parole o facendo pressione o peggio trattandolo da coglione, no... 
Non funziona cosi, non si passa da un tiranno ad un altro, si prende consapevolezza, s'impara e si ha uno scambio civile fatto al massimo di discussione ma senza alcuna forma di prevaricazione o pregiudizio. 
Riflessione Ely Chio © diritti riservati. 

Buona Giornata Spiriti Guerrieri.

Finisce qui, Katia Bonanno

Finisce qui, Katia Bonanno
Ho rinnegato la mia follia
per un sogno spezzato a metà.
Briciole di mura scalcinate
mi cadono addosso.
Attraverso terre desolate
e prati fangosi.
Annego in mari incupiti
e in livide stelle.
Sotterro antichi legami
in un  crepaccio vuoto
di perché.
Cammino ingobbita
e conto i miei passi
lenti, stanchi, pesanti.
Chissà se mi sveglieranno
le onde del mare

o il profumo dei fiori

TI CERCO… POESIA, Michele Glorioso

TI CERCO… POESIA, Michele Glorioso
Io ti cerco all'alba
tra le pagine                                                                          
ed il vento,
tra una rosa                                                                            
ed una spina,
tra il bacio                                                                        
ed un addio. 
Si, io, ti cerco                                                                            
e tu mai arrivi.
Più ti chiamo 
e più scappi via                                                                    
dalla vita mia.
Vita mia                                                                            
che non parli                                                                         
e voli via.
Vita mia,                                                                          
che voli                                                                                 
e scappi via… 
tu...poesia
                                                                                           


Chi è Alessandro Molinari, conosciamolo meglio


Alessandro Molinari, in arte Alaster, nasce a Casale Monferrato il 13 Marzo del 1994.
Passa i primi anni della sua vita a Valenza, dove vive con i genitori e la sorella maggiore, molto presto però si trasferisce con la sua famiglia a vivere con i nonni paterni a Villabella, un piccolo paesino di appena 200 abitanti per lo più contadini.
E' proprio qui,in questa piccola parte di mondo immersa nel verde, che Alessandro, anni dopo dal suo arrivo, trova ispirazione per le sue poesie e i suoi racconti.
Racconti ispirati a ricordi passati con i suoi amici nelle serate in giro per il paese, dove potevano dar sfogo alla loro fantasia, ai suoi cari  e alla natura che è sempre stata sua amica.
I testi di Alessandro però non sono così pieni di luce come ci si aspetterebbe, ma sono un viaggio nell'oscura introspettiva di ognuno di noi, dove si può passare all'avventura di una manica di ragazzini in cerca di avventura alla Stephen King, agli oscuri orrori cosmici e terreni ispirati dagli scrittori e poeti Edgar Allan Poe e H.P. Lovecraft passando al racconto autobiografico e critico senza peli sulla lingua in perfetto stile Charles Bukowski. 


La forza del desiderio, Vincenza Iacuzzo

La forza del desiderio, Vincenza Iacuzzo Le Mie Emozioni

La forza del desiderio
Il rumore della pioggia,
il rumore che fa quando
incessante cade sul cemento,
mi scaturisce pensieri confusi
che si rifugiano nella scrosciante
acqua che mi accompagna in
questa notte e attraverso
questo vetro della mia finestra,
la tua figura si materializza li
in strada sotto un lampione,
che guarda verso la mia
finestra accesa,
l'acqua ti rende quasi invisibile,
istintivamente allungo la mano
per raggiungerti, e quasi ti tocco,
la forza del pensiero,
la forza del desiderio,
la pioggia scandisce i miei pensieri,
e li conduce a te,
ha smesso di piovere,
e con l'acqua anche la tua immagine
svanisce nella notte.
© Vincenza Iacuzzo

da: Antologica Atelier  - poesie 2016

L’alba portava via, ‎Giuseppe Pippo Guaragna‎

L’alba portava via, ‎Giuseppe Pippo Guaragna
L’alba portava via
Nel respiro stellato della notte,
all’anima sognante regalavo,
il fruscio delle fronde
della robinia in fiore.

Si perdeva vagando l’infinito
il mio sguardo, al limite del gelo,
e polvere di stelle
sulle mie mani scarne.

L’alba portava via la notte e il sogno,
e s’alzava il sipario al nuovo giorno,
un tuono in lontananza,
nell’aria una promessa.

E’ l’ultima illusione? E’ fantasia?
Nella logora trama della vita,
del mio esser coglievo ciò che resta,
e tanta forza per ricominciare.

26.09.2016

"Trasporto Amico", la solidarietà corre a tutta velocità insoeme d una testimonial d’eccezione

"Trasporto Amico", la solidarietà corre a tutta velocità insoeme d una testimonial d’eccezione 
Procede senza sosta, e a gran velocità, l'intensa attività del "Trasporto Amico" targato Anteas Cisl di Alessandria, Associazione di #volontariato promossa dalla FNP, la Federazione Pensionati della Cisl.
Questa mattina la conferenza stampa di presentazione nuova iniziativa alla presenza dell'Assessore alle Poliche Sociali del Comune di Alessandria, e alla testimonial "speciale" Valeria Straneo, atleta alessandrina.
Paola Toriggia
Ufficio stampa Cisl Alessandria-Asti

NOTIZIE STORICHE SU  ANTEAS  E  TRASPORTO  AMICO
Costituita a livello nazionale e provinciale nel Dicembre 1996, per promuovere e sostenere l’attività di volontariato per la realizzazione di servizi e di aiuto a favore delle persone bisognose, con particolare attenzione agli Anziani , l’Associazione di volontariato ANTEAS  (associazione nazionale tutte le età attive per la solidarietà ) è presente nella nostra città con alcuni progetti che, negli ultimi anni, hanno raccolto un sempre maggiore apprezzamento da parte dei cittadini fruitori dei servizi offerti,
sempre a titolo gratuito. 

Finisce qui, Katia Bonanno

by Katia Bonanno
Finisce qui
Ho rinnegato la mia follia
per un sogno spezzato a metà.
Briciole di mura scalcinate
mi cadono addosso.
Attraverso terre desolate
e prati fangosi.
Annego in mari incupiti
e in livide stelle.
Sotterro antichi legami
in un  crepaccio vuoto
di perché.
Cammino ingobbita
e conto i miei passi
lenti, stanchi, pesanti.
Chissà se mi sveglieranno
le onde del mare

o il profumo dei fiori

Cittadinanza onoraria e Mostra BORT


Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili
30 settembre 2016
MANIFESTAZIONE “XI NOTTE DEI RICERCATORI”
Largo 6 novembre 1994, Alessandria
Per permettere lo svolgimento della manifestazione denominata “XI NOTTE DEI RICERCATORI 2016” in programma ad Alessandria presso la Facoltà di Scienze e innovazione tecnologica per la quale sono richiesti il divieto di sosta e transito nell’area di sosta istituita in Largo 6 novembre 1994, in un tratto di viale Michel e in piazza Perosi il 30/09/2016, a rettifica dell’Ordinanza Temporanea n° 518/16, sono stati adottati i seguenti provvedimenti viabili:
  • dalle ore 10:00 alle ore 24:00 del 30/09/2016 sono vietati la fermata con rimozione forzata in ambo i lati ed è vietato il transito nelle seguenti vie:
- Viale Michel, nel tratto compreso tra via Bellini e via Rossini,
- Sede rialzata di piazza Perosi.
  • dalle ore 10:00 del 30/09/2016 alle ore 12:00 del 01/10/2016 sono vietati la fermata con rimozione forzata in ambo i lati ed è vietato il transito in Largo 6 novembre 1994 (area a parcheggio di viale Michel n.° 11).
Dal divieto di sosta sono esclusi gli allestimenti necessari per lo svolgimento della manifestazione.
-----------------------------------
dal 30 settembre al 1° ottobre 2016
SERVIZIO DI RISTORAZIONE ESTERNO SERALE
A CURA DEL RISTORANTE “HOP MANGIARE DI BIRRA”
via Arnaldo da Brescia, Alessandria
Per permettere lo svolgimento l’allestimento del servizio di ristorazione esterno del ristorante “HOP MANGIARE DI BIRRA”, posto in Alessandria in via Arnaldo da Brescia al numero civico 13 nelle date 30 settembre e 01 ottobre 2016 dalle ore 19:00 alle ore 24:00 in concomitanza con la nota manifestazione denominata “Alè Chocolate”, dalle ore 19:00 alle ore 24:00 nelle date 30/09/2016 e il 01/10/2016 e comunque limitatamente ai giorni di apertura dell’esercizio commerciale, sono vietati la fermata con rimozione forzata e il transito in via Arnaldo da Brescia, nel tratto compreso tra via Piacenza e via Alessandro III.
Da tale divieto sono esclusi i residenti, i titolari di passi carrabili e/o utilizzatori di posti auto situati nel tratto intercluso.





V Edizione Raduno Multiepocale di Gruppi Storici presso la Cittadella di Alessandria

V Edizione Raduno Multiepocale di Gruppi Storici presso la Cittadella di Alessandria
- 02 ottobre 2016 -
Considerato il grande successo di pubblico delle passate edizioni, l’Associazione Aleramica di Alessandria organizza ancora una volta il02 ottobre 2015la quinta edizione del Raduno di gruppi di rievocazione storica di tutte le epoche, presso la Cittadella di Alessandria.
Lo scopo con cui nacque questo evento fu innanzitutto quello di dar vita ad un raduno di “addetti ai lavori della rievocazione”, un’iniziativa mai tentata fino ad allora nella nostra Regione, poi coronata con successo e divenuta ispirazione per altri eventi similari nel nord Italia. Il secondo scopo era quello di raccogliere, insieme al FAI – Delegazione di Alessandria, le firme necessarie ad eleggere la Cittadella di Alessandria “Luogo del cuore che, grazie anche e soprattutto a questo evento è riuscita a raggiungere il suo obiettivo e ad arrivare prima in classifica nazionale.
Da allora altri importanti traguardi sono stati raggiunti: la devoluzione da parte del FAI nazionale di 50.000 euro per la lotta all’ailanto, una pianta altamente infestante, principale responsabile del degrado della Cittadella e infine a maggio di quest’anno la decisione da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, subentrato all’Agenzia del Demanio nel mese di febbraio, di investire la cifra di 25 milioni di euro per consentire di intervenire in modo significativo e avviare, d’intesa con la Regione Piemonte, con il Comune di Alessandria e con gli altri importanti soggetti istituzionali interessati, un serio dibattito sulla destinazione da consegnare a questo importante pezzo del patrimonio nazionale. Un percorso condiviso con il territorio affinché nella Cittadella venga realizzato un grande intervento di respiro internazionale.

giovedì 29 settembre 2016

Centrodestra unito: "La vittoria del No non è salto nel buio"

Il centrodestra compatto per la battaglia referendaria avvisa Renzi: "Se passa il no il premier ne tragga le conseguenze"
La data per il referendum fissata per il 4 dicembre ha dato il via alla campagna per il voto. Da un lato il governo che spinge per il "Sì" con spaccature e distinguo all'interno dello stesso Pd e dall'altro c'è l'opposizione che si compatta sul fornte del "No".E sulla battaglia referendaria a trovare grande unità è proprio il centrodestra. I leader di Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia, ovvero Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni saranno fianco a fianco nella lotta per il "No". I leader del centrodestra si sono incontrati questo pomeriggio a Milano per fare il punto sulla situazione politica e sulle imminenti scadenze, a partire dal referendum sulla riforma istituzionale che si svolgerà il prossimo 4 dicembre. "I tre leader - si legge nella nota - hanno concordato sulla necessità di un forte impegno del centro destra, unito nella battaglia contro una falsa riforma, che non riduce i costi della politica, non rende le istituzioni più efficienti, ma limita gli spazi di democrazia nel paese e rischia di affidare a una minoranza non rappresentativa poteri illimitati, senza adeguati controlli e contrappesi. È il contrario di quello di cui l’Italia ha bisogno: istituzioni efficienti, nelle quali finalmente i cittadini possano di nuovo riconoscersi, dopo anni di governi che non hanno mai ricevuto il voto degli italiani".Continua a leggere…..

Vittorio Feltri: “Bravo Berlusconi, chi molla l’Europa vince le elezioni”

by infosannio
(liberoquotidiano.it) - Pare che Silvio Berlusconi sia stato convinto daMatteo Salvini a seguire la stradaantieuropeista e a impegnarsi affinché l'Italia esca dall'euro, una delle cause principali del nostro impoverimento. Non so quali argomenti abbia usato il leader leghista per persuadere il collega forzista ad assumere la propria linea, ma ci fa piacere che il Cavaliere abbia finalmente capito che la maggior parte dei cittadini è ostile alla moneta unica e non sopporta la dittatura dellaMerkel, autonominatasi padrona della Ue. Se Forza Italia cavalcherà senza timidezze, e senza pentirsi, l'antieuropeismo dilagante nel nostro Paese, non faticherà a rimettersi in piedi e a recuperare i numerosi consensi smarriti negli ultimi anni. Ne siamo certi per una ragione semplice e al tempo stesso forte. Continua a leggere…..


Rugby, l'Italia rinuncia anche alla candidatura per i Mondiali del 2023

Dopo la rinuncia alla candidatura olimpica, la federugby decide di ritirarsi anche dalla corsa per i Mondiali
28 SETTEMBRE 2016 - MILANO
Dopo il no del Comune di Roma alla candidatura alle Olimpiadi 2024, l'Italia rinuncia alla corsa per organizzare il Mondiale di rugby del 2023. Lo annuncia la Fir, parlando di decisione presa «a seguito delle consultazioni degli ultimi giorni con la presidenza del Consiglio dei Ministri e con il Coni». «Da sempre strettamente collegata a quella di Roma 2024, la candidatura alla Rugby World Cup 2023 non ha più le condizioni per proseguire», ha detto il presidente Federugby, Alfredo Gavazzi.
MARCIA INDIETRO — Rispetto a quella per i Giochi, la proposta di ospitare in Italia la Coppa del Mondo di rugby era in fase più avanzata. L’annuncio ufficiale era stato dato nel dicembre 2014; nel giugno scorso, infatti, la Fir aveva ulteriormente confermato la propria candidatura, ultimo step in vista dell’assegnazione, in programma nel maggio prossimo. Ad agosto, poi, la Fir aveva comunicato i 12 stadi per il Mondiale 2023: Olimpico e Flaminio di Roma, Meazza di Milano, Olimpico di Torino, Ferraris di Genova, Franchi di Firenze, Dall’Ara di Bologna, Friuli di Udine, Euganeo di Padova, San Paolo di Napoli, San Nicola di Bari e Barbera di Palermo. Rispetto alla lista per il torneo di calcio di Roma 2024, la sola variazione riguardava Padova, più baricentrica nel Veneto rugbistico, al posto di Verona. Rimangono in ballo, quindi, Francia, Irlanda e Sudafrica.ia alla candidatura olimpica, la federugby decide di ritirarsi anche dalla corsa per i Mondiali. Continua a leggere….



Olimpiadi? Un dibattito surreale

by infosannio
(Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro) - A volte mi chiedo se sono io ad essere “particolare” … oppure viviamo in un mondo che ha completamente perso il senso della realtà. Mi sono posto questa domanda dopo aver seguito per giorni su tutte le emittenti televisive una serie continua di servizi giornalistici e dibattiti che non esiterei a definire “surreali”.
Argomento: Olimpiadi a Roma nel 2024.
Mi sono chiesto: ma possibile che non ci sia una persona, dico una sola, che faccia notare come ormai siamo sconfinati nel “teatro dell’assurdo”? Possibile che nessuno faccia notare come per giorni si sia semplicemente parlato del nulla, di un qualcosa che non avrebbe mai potuto esistere, nemmeno come concezione filosofica?I Giochi Olimpici nel 2024 a Roma non si sarebbero mai potuti svolgere semplicemente perché MAI E POI MAI  il Comitato Olimpico internazionale avrebbe assegnato l’incarico di organizzare i Giochi del 2024 alla città di Roma. Continua a leggere……


Influenza, già due ricoverati a Bari: "Virus aggressivo, ci aspettiamo tra i 6 e i 7 milioni di malati "

In arrivo tre ceppi diversi: California, Hong Kong e Brisbane. Colpiranno in anticipo. Vaccino consigliato nel mese di ottobre
Quest'anno l'influenza sarà più cattiva. A lanciare l'allerta i medici, che prevedono tra i 6 e i 7 milioni di casi in Italia. Sommata ai virus parainfluenzali, potrebbe mandare a letto fino a 17 milioni di persone. Tutto dipenderà dall'andamento dei meteo, spiegano gli scienziati: "Se l'inverno dovesse essere lungo e freddo, i pazienti aumenteranno. Se il periodo degli sbalzi termici si ridurrà, diminuiranno anche i malati".Due bambini di 6 anni sono stati ricoverati a Bari, con i sintomi tipici della malattia: un anticpio di un mese rispetto alle medie stagionali. Ora risultano dimessi e sottoposti a cura domicialiare. Quest'anno i virologi annunciano l'arrivo di tre ceppi diversi: il California, responsabile della pandemia del 2009, il virus Hong Kong e il Brisbane. Gli esperti consigliano di vaccinarsi già dal mese di ottobre. Un suggerimento che vale soprattutto per i soggetti a rischio: anziani oltre i 65 anni, bambini con più di 6 mesi, ragazzi e adulti con patologie che aumentano il rischio di complicazioni. Continua a leggere….

Premio di Risultato HUHTAMAKI

Premio di Risultato HUHTAMAKI
Nella tarda serata del 26/09/2016 si sono concluse le assemblee di consultazione dei lavoratori in merito l’ipotesi di accordo sul premio di risultato (di seguito “pdr”) per il triennio 2016-17-18 della HUHTAMAKI FLEXIBLES ITALY SRL di Carbonara Scrivia (AL).
L’ipotesi di accordo è stata validata all’unanimità dai lavoratori presenti alle assemblee.
SLC-CGIL e UILCOM UIL di Alessandria esprimono viva soddisfazione per l’esito della consultazione e per l’intesa raggiunta con HUHTAMAKI.
La discussione sul pdr è partita sul finire del 2015 quando le scriventi OO.SS. hanno messo in discussione e affossato il precedente accordo di secondo livello in quanto dimostratosi poco incentivante per i lavoratori e per nulla performante per l’azienda. Con coraggio e lungimiranza si è abbandonata la vecchia strada e si è aperta una discussione lunga e complessa non senza momenti di tensione superati da ambo le parti con grande senso di responsabilità e con intelligenti proposte di buon senso. In conclusione si è raggiunta un’intesa dove sia l’azienda che le OO.SS. hanno dimostrato di sapere mettersi in discussione per costruire uno strumento utile, efficace e positivo.
Il premio variabile si basa su due linee principali: Obiettivi aziendali  (ebit e rispetto delle norme di sicurezza) e Obiettivi di reparto (legati a produttività, audit norme sicurezza, tempi di set-up, reclami e scarti). Ai due Obiettivi principali sono attribuiti pesi diversi nella determinazione del salario di secondo livello. 
Il pdr HUHTAMAKI è altamente inclusivo: percepiranno il premio tutti i dipendenti, operai e impiegati compresi i lavoratori interinali che abbiano maturato in azienda un periodo di lavoro di almeno tre mesi.

STA ARRIVANDO ALE’ CHOCOLATE

STA ARRIVANDO  ALE’ CHOCOLATE
Venerdì 30 Settembre, alle ore 18, ad Alessandria in Via dei Martiri angolo Piazza Libertà,  sarà inaugurata la decima edizione di “Alè Chocolate”, la manifestazione dedicata agli artigiani di eccellenza del cioccolato. La manifestazione, come gli anni passati, si snoderà in Via dei Martiri, Piazzetta della Lega e Corso Roma. 
Alè Chocolate è organizzato dal Comune di Alessandria, con la collaborazione della Camera di Commercio ed è gestito da Pro.Com, con la partecipazione di ACAI (Associazione Cioccolatieri Artigiani d'Italia). L’orario di apertura degli stand sarà  dalle ore 10 alle ore 24 nei giorni di venerdì e sabato e dalle ore 10 alle ore 20 nella giornata di domenica.
Quest’anno l’evento si arricchisce con una intensa comunicazione social e una ricca offerta culturale che impreziosisce la manifestazione.

Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili
dal 29 settembre al 03 ottobre 2016
MANIFESTAZIONE “ALE’ CHOCOLATE”
alcune vie del centro cittadino, Alessandria
Per permettere lo svolgimento della manifestazione denominata “Alè Chocolate” in programma in alcune vie del centro cittadino di Alessandria dal 30 settembre al 02 ottobre 2016 per la quale è altresì richiesto per l’allestimento delle pagode mediante lo scarico del materiale d’arredo in prossimità delle aree espositive, la riserva di uno spazio di sosta ai mezzi degli allestitori in un tratto di anello viabile di piazza della Libertà il giorno 29 settembre 2016 e la successiva riserva dello spazio per le operazioni di smontaggio delle strutture il giorno 03 ottobre 2016 — sono stati adottati i seguenti provvedimenti viabili:
  • Per il transito e la sosta dei mezzi che trasportano le pagode e gli arredi della manifestazione
Dalle ore 00:00 alle ore 24:00 del giorno 29/09/16 e dalle ore 00:00 alle ore 24:00 del giorno 03/10/2016 e comunque sino a termine delle operazioni di trasporto, è vietata la fermata con rimozione forzata nell’Anello di piazza della Libertà, nel tratto compreso tra il numero civico 35 e sino al civico 39, lato destro rispetto al senso di marcia.
Da tali divieti sono esclusi i mezzi di proprietà della Ditta Italtende Del Grande di Albisola Superiore (SV), e i mezzi degli espositori, autorizzati temporaneamente al transito in ZTL e APU purché evidenzianti un pass indicante il nome della manifestazione e il logo della Pro.Com.

A difesa del prodotto più rappresentativo della dieta mediterranea

A difesa del prodotto più rappresentativo della dieta mediterranea
Coldiretti Alessandria alla Giornata Nazionale dell’extravergine italiano 
Mobilitazione domani al Mandela Forum di Firenze. Basta speculazioni e inganni
Una numerosa delegazione di Coldiretti Alessandria parteciperà alla Giornata nazionale dell’extravergine italiano che si terrà al Mandela Forum di Firenze, per difendere l’oro verde Made in Italy.
Il futuro dell’olio italiano, prodotto più rappresentativo della dieta mediterranea, è messo in crisi da speculazioni, concorrenza sleale, truffe ed inganni. Per questo gli agricoltori lasceranno le campagne, anche se è iniziata la raccolta delle olive, per partecipare alla spremitura in piazza. Per la prima volta sarà gustato l’olio nuovo dell’annata 2016/2017, proveniente dalle diverse regioni, con le valutazioni di esperti assaggiatori e saranno anche rese note le prime previsioni produttive in Italia per la raccolta di quest’anno.
Avverrà, inoltre, la dimostrazione pratica delle frodi e degli inganni più frequenti in Italia e nel mondo ed il tutor dell’extravergine darà consigli per l’ acquisto ed il consumo.  

Lazio e Campania: più avvocati che in Francia. Arriva il numero chiuso

by infosannio
Quasi pronto un decreto: per iniziare la professione sarà obbligatoria la frequenza di scuole post-laurea
(Angelo Allegri - ilgiornale.it) - Trent'anni fa il paradiso: nel 1985 i legali italiani non erano nemmeno 50mila (per la precisione 48.327), avere un figlio avvocato era l'orgoglio di ogni mamma, la concorrenza limitata, i clienti non facevano i pignoli su costi e parcelle.Poi, lentamente, è iniziata la discesa: gli albi professionali hanno preso a gonfiarsi, i nuovi ingressi sono diventati una marea inarrestabile. Il record è del 1995: in soli 12 mesi furono iscritti all'Ordine un numero di legali pari all'11,6% di quelli già in attività. Il risultato sono i numeri di oggi: l'Italia è il Paese europeo con il maggior numero di avvocati, 237mila quelli iscritti alla Cassa forense, l'ente previdenziale di categoria. E anche in rapporto agli abitanti, se si eccettua il piccolo Liechtenstein, specializzato però nell'attività finanziaria e giuridica offshore, siamo i numeri uno. Nella penisola ogni mille abitanti ci sono quattro legali. A tenerci testa, e non sembra un grande onore, è solo la Grecia, mentre anche la Spagna (vedi la tabella nella pagina successiva) viene dietro di noi. I professionisti di Lazio e Campania (in tutto 11,6 milioni di abitanti) sono 66mila, vale a dire 6mila in più di quelli attivi nell'intera Francia (poco più di 60mila) dove gli abitanti sono 66 milioni. Continua a leggere……


GIORNATA “DIVI PER UN GIORNO, 3a EDIZIONE”

GIORNATA “DIVI PER UN GIORNO, 3a EDIZIONE” 

Manifestazione dedicata ai soggetti con disabilità
Sabato 1 ottobre 2016 presso il Teatro Comunale di Alessandria e Viale della Repubblica. 
Il Cissaca organizza sabato 1 ottobre (dalle ore 14), con il patrocinio del Comune di Alessandria, una manifestazione dedicata alle tematiche della disabilità presso il Teatro Comunale e Viale della Repubblica: DIVI PER UN GIORNO, giunta alla terza edizione, nasce dalla professionalità ed esperienza del Servizio ETH del Cissaca (Educativa Territoriale Handicap) e dalla proposta di un gruppo di auto-aiuto di genitori di minori disabili. Prevede diverse iniziative di spettacolo, teatro, mostre, approfondimenti, che hanno come protagonisti proprio bambini, ragazzi e adulti disabili.



La giornata prende il via con una inaugurazione in Sala Ferrero, per poi continuare con esibizioni e spettacoli teatrali all'aperto, e una parata di chiusura in Viale della Repubblica. 

Oltre al Patrocinio del Comune di Alessandria, il Cissaca ha avuto come partner dell'iniziativa: il CSVAA Asti-Alessandria, i Centri Diurni SoleLuna, Martin Pescatore e S. Giuliano (AIAS), la Cooperativa Anteo, il Peter Larsen Dance Studio ASD, I colori della Speranza, L'Aias, Re.mix, l'Enaip, l'associazione Abilitando, l'AFA (associazione fotografica alessandrina). Hanno poi collaborato alla realizzazione della giornata Gimaci, sartoria italiana, Armeria Loz di Novi Ligure, il fotografo Ando Magagna, Idea Fiorita Garden Center, la Cantina di Nizza, S.V. di Salvatore Volpe. 
La manifestazione è resa possibile grazie al al fondo di beneficenza di Intesa Sanpaolo e l'attiva collaborazione del CSVAA Asti-Alessandria

Pensioni, c'è l'intesa tra Governo e sindacati

(Teleborsa) - Governo e sindacati hanno firmato un verbale condiviso sugli interventi da fare sul sistema pensionistico. L'intesa è stata raggiunta nel corso di un incontro presso il ministero del Lavoro. Nel verbale, composto da cinque cartelle, sono racchiuse le misure che saranno adottate nei prossimi tre anni, come l'APE (anticipo pensionistico), l'intervento sui precoci e l'estensione e l'aumento della quattordicesima per i pensionati con i redditi più bassi.  Estesa a 3,3 milioni la platea dei beneficiari della quattordicesima. Ovvero per i pensionati con assegni lordi mensili fino a 1.000 euro. E' quanto prevede la bozza del verbale che il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, ha letto ai leader delle sigle sindacali CGIL, CISL e UIL.  Per i precoci in difficoltà, prevista uscita a 41 anni. Per chi ha lavorato 12 mesi effettivi, anche non continuativi, prima del compimento dei 19 anni, se si appartiene alle categorie di lavoratori in difficoltà, come disoccupati senza ammortizzatori sociali, disabili e chi ha svolto attività gravose.

Le “perle” di Marco Travaglio

by infosannio
(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ora e sempre coerenza. “Sembra che Monti dirà no alle Olimpiadi a Roma 2020… troppi soldi, troppo vaghi i ritorni. Fa bene, il coraggio di dire no quando serve” (Ettore Rosato, ora capogruppo Pd alla Camera, 14.2.2012). “Olimpiadi, sommato il Governo ha fatto la cosa giusta. Non era il momento” (Paolo Gentiloni, ora ministro Pd degli Esteri, 14.2.2012). “Monti dice no a Roma2020 non convinto dal progetto. È un anno che pubblicamente dico che quel progetto non va bene. Non mi hanno ascoltata” (Anna Paola Concia, allora deputata Pd, 14.2.2012). “Olimpiadi, il governo Monti ha preso una decisione meditata” (Stefano Bonaccini, ora governatore Pd dell’Emilia Romagna, 14.2.2012). Continua a leggere….