domenica 2 ottobre 2016

Intervista alla poetessa Rossana Angeli

by Pier Carlo Lava
Rossana Angeli vive a Camaiore, tra un lavoro e l’altro si dedica per amore alla poesia, sinora ha pubblicato tre libri e partecipato a diverse antologie, l’abbiamo intervistata in esclusiva per il blog Alessandria Post, ecco le sue risposte alle nostre domande. Ciao Rossana e ben venuta nel blog.
Ci racconti chi sei e qualcosa della città dove vivi?
Ciao a tutti e grazie di questa opportunità che mi dai per farmi conoscere.
Io abito in Versilia, sopra i colli di Camaiore.
La mia vita é semplice,  amo la natura e l'arte in ogni sua forma.
Del mio paese posso dire che é un paradiso.
Il territorio di Camaiore si estende dal mare ai monti.

Cosa ti ha spinto a scrivere e come definiresti una scrittrice?
La passione per lo scrivere è incominciata da piccola. Allora il mio obiettivo era scrivere testi per cantanti.  Ricordo la mia prima canzone, "al Diavolo l'estero", poi i biglietti nascosti con i primi pensieri.
Il cuore che mi dice prendi la penna e scrivi, dai!...Da lì il mio mondo si compone in versi.
Sinora hai scritto tre libri ed hai partecipato a diverse antologie, c’e ne vuoi parlare? 

Definizione di una scrittrice? umiltà, anima e cuore.
Le Antologie a cui ho partecipato sono tante e sono state sorprese inaspettate. I miei tre libri sono il frutto di sogni realizzati grazie alla casa editrice Irda Edizioni. Il libro più caro a me è quello dedicato a mio padre, "Note di Poesia", perché in quel libro ci sono poesie riguardanti lui che é volato in cielo due anni fa. La poesia più sentita l'ho scritta due giorni dopo la sua morte, "A mio padre".
Come sei arrivata a pubblicare il tuo primo libro e quali sono state le maggiori difficoltà che hai incontrato!?
È sempre stato un sogno quello di pubblicare il mio libro. È stato un percorso di gioie, delusioni e tante promesse mai mantenute. Io non ho mai navigato nell'oro ma mi chiedevano tanti soldi, per cui avevo abbandonato il sogno. Un giorno  conobbi i miei editori,  Francesco Luca Santo e Chris Verdesca, e li ripresi a volare ed ogni promessa è stata mantenuta.
Non avrei mai creduto di arrivare a pubblicare tre libri con loro.

Quali sono gli autori preferiti e come vedi il presente ed il futuro della cultura nel nostro paese?
I miei autori preferiti sono Alda Merini, Pablo Neruda, Tagore poi tanti altri. La cultura è divenuta solo un business, ma non voglio farne di tutta l'erba un fascio. C'é sempre da lottare per arrivare a qualcosa di concreto.
La cultura non é vista bene da molti, solo perché non ti dà il mangiare.
A me mi hanno detto di tutto per farmi smettere di scrivere, ma la cosa primaria che ho imparato é stata ascoltare me stessa.
Il nostro paese sta morendo perché non ti danno possibilità di sbocchi in nulla. In molti se vanno
dall'Italia e fanno successo in altri paesi.
Non lo trovo giusto, ci dovrebbe essere giustizia e uguaglianza e possibilità di farsi conoscere nei propri talenti, invece sta morendo tutto.

Stai già scrivendo il tuo prossimo libro? e nel caso, stai pensando a nuove tecniche di Marketing promozionale?
Il mio prossimo libro? chissà, forse..
Riguardo il marketing promozionale non ci ho mai pensato.
Io condivido il link dei miei libri.

No al momento non penso a nulla. Non conosco bene queste cose, il marketing ecc...
Programmi per il futuro è sogni nel cassetto?
Programmi per il futuro non ne ho, perché ho imparato a vivere alla giornata, vista la situazione su lavoro.
Sogni nel cassetto tanti. È tutto collegato al lavoro, perché se non hai un lavoro non puoi realizzare i sogni.

Per concludere, chi fosse interessato ai tuoi libri come puó fare? ed inoltre per contattarti?
Per chi fosse interessato ad acquistare i miei libri ecco a voi i link
Per contattarmi






Nessun commento:

Posta un commento