domenica 2 aprile 2017

“Quell’estate dei giovani”, un romanzo di Silvio Bordoni


“Quell’estate dei giovani”, un romanzo di Silvio Bordoni ambientato negli anni settanta
Scritto molti anni fa, dimenticato tra vecchie carte e ritrovato inaspettatamente dalla moglie dell’autore  in una cantina, il romanzo Quell’estate dei giovani –La fabbrica di Silvio Bordoni  viene ora pubblicato dall’intraprendente LietoColle.
La vicenda situata in un tempo precisato (gli anni ’70) ripropone una vicenda reale che riguardava l‟occupazione di una fabbrica di calze – iniziata nell’estate del 1973.
 “Giovani, o ancora giovani – come giustamente scrive Gabrio Vitali nella prefazione al libro – sono molti personaggi, soprattutto gli studenti e gli operai che si incontrano di continuo nelle pagine.” Ma l’estate di cui si parla nel titolo “ quella è colta nel suo finire, non nella sua esuberanza; ed è, invece, l’autunno con il suo raccoglimento e la sua malinconia, con il suo andarsene dei colori e dei vigori, che entra sempre più nel racconto e ne costituisce la cifra e, insieme, la piega mentale.”
Da questa visione dell’Italia di ieri deriva questo romanzo che ha la capacità di coinvolgere il lettore  con una comprensione, a distanza di molti anni, nuova e nella quale, la ricerca appassionata dei protagonisti e delle loro ragioni, risulterà, alla fine, davvero illuminante.
LietoColle

Nessun commento:

Posta un commento