venerdì 31 luglio 2015

La Noia Di Barbara Baraldi

La Noia Di Barbara Baraldi
by Roberto Baldini
Una noia che uccide...
Rivelazioni...
La parola noia in una recensione di un’opera di Barbara Baraldi?
Ohibò, siamo per caso impazziti?
Se conoscete l’indiscussa Regina del Gothic, sapete certamente il motivo del mio sgomento.
Se non la conoscete… beh, queste poche pagine saranno un aperitivo che vi farà girare la testa peggio di una dozzina di Manhattan!
Non vi svelerò la trama, non vi racconterò un bel nulla… sprecherei soltanto fiato, poiché le emozioni che Barbara vi donerà con questa sua opera saranno infinite.
Non fatevelo scappare, o la noia arriverà davvero, a tenervi compagnia…
Titolo: La Noia
Autore: Barbara Baraldi
Editore: MilanoNera
Pagine: 7
Euro: 0,99
Edito: 2012



Lavoro Istat: Disoccupazione giovanile al 44,2%. Massimo storico.

I sindacati attaccano il Jobs Act
di Paolo Padoin - venerdì 31 luglio 2015  - PRIMO PIANO
I dati sul mercato del lavoro giovanile sono a livelli drammatici

ROMA – La disoccupazione giovanile balza ai massimi storici: mai cosi’ dal 1977. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, cioe’ la quota disoccupati sul totale degli attivi (occupati e disoccupati), e’ stato pari a giugno al 44,2%, in aumento di 1,9% sul mese precedente. Lo ha annunciato l’Istat, sottolineando che dal calcolo sono esclusi i giovani inattivi, cioe’ coloro che non sono occupati ne’ cercano lavoro, nella maggior parte dei casi perche’ impegnati negli ... http://www.firenzepost.it/2015/07/31/lavoro-istat-la-disoccupazione-giovanile-al-442-massimo-storico-i-sindacati-attaccano-il-jobs-act/

La Principessa Di Renzo Barbieri

La Principessa Di Renzo Barbieri
by Roberto Baldini
La Principessa Di Renzo Barbieri: L'oro non è sempre il colore della felicità...
Costantina, la principessa di Rocamar, è una ragazza pura e illibata, giudiziosa e attaccata alla famiglia. Nessun colpo di testa, soltanto amore e gioia, nessun vizio e un’aura di purezza che tutti le invidiano.
Questa è Costantina di Rocamar… per la stampa.
La realtà?
Versatevi un whisky, magari doppio, e ascoltate le mie parole, tranne quelle di prima, quelle erano solo specchietti per le allodole…
Costantina non è pura, anzi… Diciamo che è smaliziata, per usare un eufemismo.
Giudiziosa? Solo se le togliete le carte di credito, altrimenti…
Attaccata alla famiglia? Appena può se ne va in vacanza o a vivere sul suo lussuoso yacht.

“Adesso la sinistra fa le stesse cose che contestava a B.” (Wanda Marra)

L’INTERVISTA  Giulia Bongiorno.
La legge delega sulle intercettazioni mi sembra un replay di quello che è successo con il falso in bilancio: da quando c’è Renzi stiamo assistendo a una retromarcia da parte del Pd su una serie di questioni che erano state portate avanti per anni”. Giulia Bongiorno, avvocato penalista di chiara fama, che per An fu anche Presidente della Commissione Giustizia della Camera, non si capacita. “Questa cosa mi fa impazzire”.   Come valuta il falso in bilancio?   Per anni si era detto che il falso in bilancio era stato depenalizzato da Berlusconi. Ma questo nuovo falso in bilancio,come documentato dalla sentenza della Cassazione, è una maxi maxi depenalizzazione.   Nella legge si elevano le pene e si   accorciano i tempi della prescrizione.   Sì, ma è un fatto di facciata. Dopo che Renzi ha detto che la legge sarebbe stata una svolta, hanno tolto una frase fondamentale per punire il falso in bilancio: hanno eliminato i falsi che si basano su valutazioni, amputando il provvedimento. I bilanci si basano

Scioperi, incendi e ritardi nei voli l’estate nera dell’aeroporto (CORRADO ZUNINO)

Il racconto.
Un nuovo blocco per lo scalo romano: è il quarto in tre mesi e arriva in un momento di alta stagione in cui transitano 140.000 passeggeri al giorno. Una catena di eventi infausti che rischia di dirottare altrove compagnie e ricchezza e risvegliare la rivalità con Malpensa.
ROMA. Un incendio appiccato in tre punti della Pineta Coccia di Morto oscura all’altezza di Focene le piste uno e due di Fiumicino, e le sporca di detriti. Due piste su tre (una quarta viene utilizzata saltuariamente) alle 14,22, ieri pomeriggio, diventano inutilizzabili. Per lo scalo di Roma capitale, ora in alta stagione, 140 mila passeggeri al

Azzollini salvo, ovvero come il Potere piscia in bocca agli elettori (Peter Gomez)

Antonio Azzollini è salvo. Più della metà dei senatori del Pd, dopo il via libera del capogruppo Luigi Zanda, ha votato secondo coscienza. Molti di loro però una coscienza non l’hanno mai avuta. Altri invece se la sono venduta nel frattempo. Così dal Senato della Repubblica arriva un messaggio chiaro: Azzollini è un perseguitato da tutta la magistratura. Non solo dai Pm o dal gip di Trani. Ce l’hanno con lui pure i giudici del tribunale del riesame di Bari che il 2 luglio hanno confermato l’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti.
Ovviamente la verità è un’altra. Il fumus persecutionis non c’è.Ma Azzollini è un potente esponente del Ncd, partito indispensabile alla sopravvivenza della maggioranza. E sopratutto ha presieduto per dodici anni la commissione Bilancio del Senato, un organismo che filtra le leggi spesa e che da

Istat, disoccupazione ancora su: 12,7%. Record di giovani senza lavoro: 44,2%

Dopo il calo della fiducia di consumatori e imprese, ancora dati preoccupanti per l'economia italiana
Ancora segnali preoccupanti per l’economia italiana. L’Istat nei dati preliminari ha rilevato, a giugno, un tasso generale di disoccupazione del 12,7, in crescita rispetto al mese precedente di 0,2 punti, arrivando al 12,7%.Secondo l’Istituto nazionale di statistica nei dodici mesi il numero di disoccupati è aumentato del 2,7% (85mila in più i senza lavoro), il tasso di disoccupazione è salito di 0,3 punti percentuali.
ISTAT, DISOCCUPAZIONE GIOVANILE AL 44,2% - Ma sale anche la disoccupazione giovanile, al 44,2% a giugno: tocca il livello più alto dall’inizio delle serie storiche mensile e trimestrali, nel primo trimestre 1977. La disoccupazione giovanile aumenta di 1,9 punti dal mese precedente, ma al tempo stesso si riduce il tasso di inattività

Meno ricoveri e fisioterapie rischio di pagare Tac e esami cosa cambia con il decreto

(ROBERTO PETRINI)
Domande &risposte
Entro un mese arriveranno i protocolli del ministro Lorenzin che vincoleranno le prestazioni a carico dello Stato. Di fatto, ci sarà una stretta rispetto al passato che riguarderà medici e malati.
ROMA. Rivoluzione nella sanità, cambia tutto per esami di laboratorio, radiografie, Tac e risonanze magnetiche. Ma anche per terapie riabilitative e per i tradizionali ricoveri ospedalieri. Dopo il patto per la salute, recepito dal decreto enti locali, arriveranno entro un mese i protocolli del ministro Lorenzin. La sintesi è che dovremo pagare di tasca nostre molte prestazioni fino ad oggi gratuite. Vediamo quando e perché.
A QUALI ESAMI O RADIOGRAFIE AVRE-MO DIRITTO GRATUITAMENTE?
«Dottore, lei sa quel mio scompenso cardiaco, è vero che abbiamo fatto l’ecocardiografia a febbraio, sono passati sei mesi, ma io non mi sento molto bene. Che dice? Non è il caso di ripeterla?». La richiesta del paziente è quanto di più naturale: un po’ di ansia, la necessità di essere semplicemente rassicurati, oppure la

“Le molliche del commissario” di Carlo F. De Filippis: dove c’è un colpevole c’è sempre una traccia

by Oubliette Magazine 
“Don Riccardo concentrò lo sguardo su un punto; avrebbe giurato di aver visto un movimento. Spaziò verso destra quando un refolo di vento, quasi una brezza, gli sfiorò i capelli e l’urto andò ad infrangersi sul polso, proseguì sulla fronte per passare infine sul cranio come un aratro. 
Fu una sorpresa enorme, maggiore del dolore che, per il momento, tardava a manifestarsi. Un grande spavento. Solo un grande spavento”.
Le molliche del commissario
Avrei voluto essere un’appassionata dei gialli di Simenon, per capire più a fondo i parallelismi che Carlo F. De Filippis fa nel suo romanzo d’esordio “Le molliche del commissario” (Giunti Editore, 2015). 
In particolare, egli cita “I fantasmi del cappellaio” di Georges Simenon fra i gusti di lettura di uno dei protagonisti,  e chiave di volta per interpretare l’intricato mistero.

L’autore ha previsto una serie che abbia come protagonista Salvatore Vivacqua – Totò solo per pochi intimi -, siciliano cinquantenne, trapiantato da anni a Torino, commissario della ... http://oubliettemagazine.com/2015/07/31/le-molliche-del-commissario-di-carlo-f-de-filippis-dove-ce-un-colpevole-ce-sempre-una-traccia/

Niente alibi per le imprese

L’approvazione del jobs act, una delle riforme necessarie e urgenti di questo governo, era stata seguita da un’uscita del presidente del consiglio: “ora gli imprenditori non hanno alibi per assumere”.
Si è visto poi come sono andati i fatti: si assume perché ci sono gli sgravi.
Ora, per mantenere la promessa di abbassare le tasse alle imprese, si taglia sulla sanità pubblica: sono soldi per trasformare l’Italia, grazie a detassazioni incentivi, come la Slovenia. O l’Albania. Il paradiso per gli imprenditori.
La campagna contro i sindacati segue lo stesso percorso.

La rivoluzione copernicana in questo consiste: il taglio al servizio pubblico non riguarda solo la

Palermo-Catania, scorciatoia “grillina” (GIUSEPPE GIUSTOLISI)

Dopo il crollo del pilone Il M5s finanzia la conversione della strada.
Catania – Caltavuturo era diventato un paese praticamente inaccessibile. Crollato il ponte Himera per il cedimento di un pilone di un tratto dell’autostrada Palermo Catania, questo comune del Parco delle Madonì e a un’ottantina di chilometri da Palermo, noto per la strage dei contadini che avevano occupato le terre all’epoca dei Fasci siciliani, non aveva più strada di collegamento. Nel giro di poco più di un mese ne è stata ricostruita una, per volontà di un da un comitato cittadino e grazie aunfinanziamento di 300 mila euro, messo a disposizione  dai  parlamentari regionali  del M5S. I soldi vengono dal fondo per il microcredito alimentato dal taglio delle indennità

Verdini ora fa il centrista “Ok al Senato così com’è ma non entriamo nel Pd” (CARMELO LOPAPA)

Varato il nuovo gruppo “Ala”. Tra i dieci anche alcuni ex cosentiniani Toni soft con Berlusconi: “Lo strappo fa male,non ci capivamo più”.
ROMA . «Se mi piace Renzi? Fino a questo punto non sono arrivato... ». E la sinistra pd stia tranquilla, «non abbiamo alcuna intenzione di entrare nel partito, se avessi voluto, lo avrei fatto nel Pci da ragazzo, nella rossa Toscana». Eccolo Denis Verdini, in gran spolvero, graffiante e battutista, nervi tesi e sorrisi tirati per una delle sue rarissime uscite pubbliche. Ed ecco il gruppo al Senato “Ala”, dopo settimane di battaglia navale coi forzisti. Si scrive Alleanza Liberalpopolare Autonomie, si legge nuovi “responsabili”: pronti a sostenere il governo Renzi sulle riforme e su tutto quel che sarà di loro gradimento, come si intuisce dal manifesto politico.
Sala Nassirya di Palazzo Madama, ore 11, è qui che si consuma lo strappo dei «dieci piccoli indiani», come si definiscono. Dieci assai verdiniani, in realtà, per nulla anti-berlusconiani. Tutti eletti nel 2013 nel Pdl, come sottolinea con un pizzico di orgoglio il senatore toscano, tra orgogliosi amici di Cosentino come Vincenzo D’Anna (che perde le staffe quando un cronista

Federmanager: Lettera del Presidente Cuzzilla


Cari Colleghi,
desidero fornire un importante aggiornamento sulla questione “pensioni”. Sebbene il tema abbia implicazioni politiche e “di sistema” che sono certamente alla mia attenzione, sussiste innanzitutto una questione di diritto, ovvero del diritto a un trattamento pensionistico equo, certo e adeguatamente perequato.
Come avrete compreso, dal giorno della pronuncia della Corte Costituzionale 70/2015 che ha dichiarato l’illegittimità del blocco all’indicizzazione automatica per gli anni 2012 e 2013 delle pensioni di importo superiore a 3 volte il trattamento minimo INPS, è stato condotto con continuità un intenso lavoro di monitoraggio, valutazione e analisi di fattibilità di tutte le strategie potenzialmente atte a garantire, nei fatti, l’attuazione di quel pronunciamento.
A seguito dell’approvazione della legge n. 109/2015, avvenuta lo scorso 17 luglio, con cui è stato convertito il decreto legge emanato dal Governo, ci troviamo di fronte alla necessità di percorrere

La Rai non cambia: nomine con la Gasparri (CARLO TECCE)

Padoan annuncia: nuovi vertici scelti con le vecchie regole volute da B.
Il 29 luglio 2015 sarà per sempre un giorno di gloria per Maurizio Gasparri. Ieri la Commissione parlamentare di Vigilanza, una bicamerale che sembrava destinata a una tardiva scomparsa, ha ricevuto una letteraseriosadaunministro che di solito non esagera con gli sberleffi. Ha scritto Pier Carlo Padoan: “Invito a procedere al rinnovo del Cda Rai secondo quanto previsto dalla legge Gasparri”.Esatto: secondo quanto previsto dalla legge Gasparri.   E le contumelie contro il testo – di accurata ingegneria berlusconiana – che incentiva la lottizzazione e non espelle gli impresentabili? Archiviate. E Renzi che si esibisce in spettacolari conferenze per recitare l’ultima

L’ultima beffa di Galan dopo il patteggiamento gli spetta il vitalizio (FABIO TONACCI)

foto: http://www.vvox.it/
Per il Mose, assieme a Chisso,dovrà scontare 2 anni e 6 mesi per corruzione.Pena troppo breve,e il blocco non scatta.
ROMA. Un anno fa lo Stato li ha fatti arrestare perché corrotti. Ora lo stesso Stato è costretto a pagargli il vitalizio e pure il Tfr. Non importa che Renato Chisso e Giancarlo Galan, i due amministratori pubblici al centro dell’inchiesta sul Mose, abbiano patteggiato la pena per corruzione. E che il patteggiamento sia stato confermato dalla Cassazione non più tardi di cinque giorni fa. Grazie al codicillo di una legge regionale veneta nata, ironia della sorte, proprio per evitare queste situazioni, tra qualche settimana si vedranno accreditare i soldi sul conto corrente.
Per Renato Chisso, che è stato in consiglio regionale ininterrottamente dal 1995 al 2010 diventando prima assessore all’Ambiente poi alle Infrastrutture con Galan e Luca Zaia, è sicuro: il vitalizio è stato già calcolato e ammonta a 80.558,88 euro lordi annui. A cui si aggiungono, come conseguenza

Il primo caso di fusione tra comuni della provincia di AL

Mi sembra che la resa (scelta) di Gavazzana sia stata molto onorevole e conveniente, soprattutto considerando che il comune con cui si fonde (Cassano Spinola) è 10 volte maggiore come dimensioni, di cui in passato era già stata una frazione. L’identità di una comunità locale non è determinata solo e prevalentemente dalle investiture istituzionali ma dal modo come riesce a rimanere coesa, solidale ed organizzata, dalla conoscenza che possiede della propria storia, dalla cura che ha del territorio, dalla qualità delle iniziative, dalla cultura dell’accoglienza e della convivialità, ecc., valori soprattutto immateriali ma condivisi che legano le persone motivandole e creando obiettivi comuni e sempre rinnovati. Claudio M.D. 
Gavazzana, Il comune vota la sua "morte": si fonderà con Cassano
Il consiglio comunale di Gavazzana ha approvato la delibera di fusione con il comune di Cassano, primo caso il Provincia. "Una scelta difficile ma inevitabile. Così non si poteva andare avanti", spiega il sindaco Claudio Sasso. Questa sera, giovedì, voterà il consiglio di Cassano. In arrivo da Stato e

Greenpeace, la battaglia dei climber contro le trivelle nell’Artico

Ventisei attivisti si calano con le funi da un ponte di Portland e bloccano la partenza di una nave rompighiaccio della Shell. Il messaggio a Obama perchè revochi le licenze sul petrolio.
Un nuovo blitz di Greepeace in difesa dell’Artico. Ventisei climber di Greenpeace USA hanno bloccato la MSV Fennica, una nave rompighiaccio della Shell, mentre tentava di salpare da Portland (Oregon, Stati Uniti) diretta verso l’Artico. Gli attivisti si sono calati con le funi da un ponte sotto cui doveva passare la nave, impedendole così di raggiungere la flotta di trivellazione artica della compagnia petrolifera anglo-olandese. Gli attivisti, che hanno abbastanza scorte per resistere diversi giorni, hanno mostrato

Finalmente approvata in Commissione parlamentare ‘Affari Sociali’ la legge ‘Dopo di noi’.

Anni di promesse, di studi, audizioni e viaggi nel dimenticato mondo della disabilità, possono trovare una risposta di «civiltà» e soprattutto «efficace » per una esigenza di vita che ha finora relegato lo scomodo universo dell’handicap nel capitolo sanità, dando risposte inefficaci se non dannose, e dimenticando completamente l’'essere persone' (con limiti fisici e mentali, ma persone) di una fetta della nostra popolazione. E soprattutto le ha dimenticate, queste persone, nella fase più critica della loro vita, quella che comincia con la morte dei loro genitori o parenti. Già, perché se agli occhi dei comuni cittadini fa molta tenerezza pensare a un bambino che resta orfano, molto meno effetto fa sapere di un disabile (ovvero un eterno bambino) che resta solo al mondo, senza gli affetti che lo hanno circondato per tutta la sua esistenza, come i pilastri a cui

Al Gran Bazar della città: Dal venditore alla panchina...




Alessandria, incredibile questa non l’avevo ancora vista, con tutte le persone che hanno problemi persino a comperare da mangiare, c’è gente che si permette di lasciare frutta e verdura sulle panchine di via Moccagatta di fronte al discount, continuando di questo passo nella questione rifiuti supereremo Roma?

“Contro tutti i sindacati è in atto un’operazione reazionaria del governo” (GIAMPIERO CALAPÀ)

Sognerei una Cgil più democratica, dove gli iscritti sono coinvolti, non come all’ultimo Congresso: l’80 per cento non partecipò”. Ecco il mea culpa di Maurizio Landini, segretario generale della Fiom, con tanto di stoccata alla segreteria Camusso della Cgil:“I confederali hanno firmato accordi che mettono in discussione la loro stessa esistenza”.   Antonio Padellaro ha scritto   su questo giornale: “Com’è   stato possibile che la gloriosa parola sindacato venga   pronunciata oggi con tanto   livore e disprezzo, confusa   con le mille sigle di un sindacato ricattatorio che spadroneggia nei pubblici servizi   imponendo a milioni di cittadini disagio e infelicità?”.   Negli eventi di questi ultimi giorni rilevo un tentativo da parte del governo Renzi di realizzare un’operazione politica reazionaria. Dopo la

Alessandria: Senza il manifatturiero non si supera la crisi

Renzo PENNA*
Attraverso la presentazione di una Interpellanza in Consiglio Comunale ho cercato di evidenziare i problemi presenti nella Zona Industriale D4 Scalo, non solo per chiedere all’Amministrazione di farsene carico, ma per riportare, nel dibattito generale della città, sulle ragioni del declino e del suo carente sviluppo, una maggiore attenzione allo stato e alle prospettive del comparto manifatturiero.
Sono infatti convinto che la crisi di Alessandria e del suo territorio non si risolve se non si realizzano le condizioni per re insediare - dopo la profonda deindustrializzazione che ha segnato, in particolare, gli ultimi due decenni del secolo scorso - una significativa presenza di realtà industriali in settori caratterizzati da innovazione di processo e di prodotto. A questo proposito, anche se le difficoltà e il sostanziale esaurimento - come soggetto autonomo - della principale Banca del territorio - la CRA - possono essere collegate alle

Il romanzo di Kurt Cobain

Descrizione
Prova a immaginare di essere Kurt Cobain: hai avuto un’infanzia solitaria perché i tuoi genitori ti hanno abbandonato; sei pieno di talento, ma così inquieto da trovare sollievo solo nella musica e nelle droghe. 

Ti senti solo e tradito da tutti, arrabbiato perché nessuno ti comprende. E poi, il matrimonio esaltante con Courtney Love e la dipendenza dall’eroina, il successo internazionale e la nausea per lo show business. Fino al tragico epilogo, con un colpo di fucile alla testa...

Il romanzo di Feige ti fa entrare nella sua vita insieme tragica e tenera, e ti fa amare Kurt come un «fratello impossibile».
Con il commento dei testi più belli e poetici dei Nirvana, la cronologia e l’elenco di tutti i loro album.

Il 28 e 29 aprile 2015 è in programmazione nei cinema italiani Cobain - Montage of heck, il primo documentario autorizzato su Kurt Cobain.

Prodotto dalla figlia Frances Bean e con la regia di Brett Morgen, il film apre una finestra molto personale e intima sulla vita, in gran parte sconosciuta, del cantante che ha dato vita a una nuova generazione musicale, il «grunge».


«Il documentario rock più intimista di sempre» - Rolling Stone
«Assolutamente geniale, creativo. Illuminante» - Indiewire 

Il bosco interiore, edizioni Sonda

Descrizione
Nella crisi in cui siamo immersi - economica, culturale e di valori - finiamo con il sentirci tutti precari e impotenti, desiderosi di fuggire da un tipo di società che ci opprime. Misurarsi con le durezze della «natura» e del «selvatico» sembra un buon viatico per recuperare sé stessi; del resto, romanzi e film ispirati a questa scelta (dal premiato Into the Wild al più recente Wild, ispirato all’esperienza di Cheryl Strayed) riscuotono interesse, accendono dibattiti e coinvolgono lettori e spettatori.
Non tutti ricordano che l’ispiratore di questa scelta è stato il filosofo americano H.D. Thoreau che in Walden o la vita nei boschi raccontò i suoi due anni trascorsi in una capanna sulle rive del lago Walden, in Massachusetts.
Leonardo Caffo ci mostra che, al di là del mito, Thoreau è assolutamente attuale e carico di suggestioni riguardo al senso della vita, alle relazioni umane, al lavoro, alle forme di partecipazione sociale e politica, al rispetto dell’ambiente.
Nelle sue pagine il filosofo americano, già ispiratore del pensiero nonviolento di Gandhi, Martin Luther King e della Beat generation, continua a essere fonte di ispirazione per condurre diversamente le nostre vite.


Pomdori Antichi e Golosi, edizioni Sonda

Descrizione
Siamo sicuri di conoscere davvero i re delle nostre tavole? Non solo rossi, ma anche rosa, bianchi, neri, gialli, verdi o striati; non solo tondi o perini, ma a forma di corno, quadrati e dalle molte pieghe carnose. Oppure grandi poco più di un acino d’uva.
Da vera esperta e coltivatrice, Linda Louis ci porta alla scoperta delle diverse varietà antiche e ci spiega come cucinare i pomodori una volta raccolti: essiccandoli, trasformandoli in salsa, ketchup, concentrato, confetture, o conservandoli sotto aceto. E ci regala una trentina di ricette vegan per esaltare le caratteristiche delle diverse varietà: preparare un sorbetto speziato con il Corno delle Ande, valorizzare il meraviglioso colore di un Rosa di Berna in uno smoothie dissetante o la delicatezza di un pomodoro ananas in una crostata profumata…
Autore Louis Linda
E' una giornalista che segue da anni il mondo del biologico e delle buone pratiche ambientali. Esperta gourmet, è anche una

Aspettando il Capodanno Alessandrino… invito gli amici!


da Capodanno Alessandrino 31 Agosto Dal 10 luglio alle 18.00 al 31 agosto alle 23.55 Alessandria
La magia del Capodanno Alessandrino torna lunedì 31 agosto 2015 e, aspettando il momento dei festeggiamenti, chiediamo a tutti gli amici di Alessandria ad invitare i loro amici. Vogliamo creare il più numeroso evento Facebook della città!
E tu, hai già messo il tuo "mi piace" sulla pagina ufficiale?www.facebook.com/CapodannoAlessandrino
CONCORSO FOTOGRAFICO
Segui su Instagram il nostro profilo e preparati a condividere e far votare la tua foto del brindisi del 31 agosto. Usa sempre #CapodannoAlessandrino www.instagram.com/capodannoalessandrino
LOCALI ADERENTI (elenco work in progress)
Segui questo evento, scopri le adesioni e i programmi proposti dai vari locali che fanno parte del circuito ufficiale del Capodanno Alessandrino. Vuoi aderire con il tuo locale?
2015 (c) il marchio Capodanno Alessandrino è registrato e il suo nome e logo non possono essere utilizzati senza autorizzazione per altre iniziative.

Una nuova Rubrica: Strada che vai problemi che trovi...

by Pier Carlo Lava
Alessandria: La conoscenza dei problemi della città è un presupposto fondamentale per chi ha ricevuto dai Cittadini il mandato a governare nell’interesse generale e questo indipendentemente dal colore politico di chi si avvicenda nella gestione della res pubblica. La politica che rimane chiusa nel palazzo senza la conoscenza della realtà che la circonda, rischia di fare gli interessi di pochi a discapito di quelli dei molti. Questa rubrica si prefigge l’obiettivo di dare voce ai Commercianti (e in seguito ai cittadini) che più di tutti vivono le problematiche di ogni strada nella quale svolgono la loro attività commerciale. Lo scopo non è quello di polemizzare, ma bensì quello di evidenziare le varie situazioni, le considerazioni e i suggerimenti che emergono dalle interviste sul campo. Si vuole così rendere edotta la Pubblica Amministrazione sulle varie realtà che non sempre sono sconosciute, con lo scopo di invitarla a cercare le soluzioni più idonee ad ogni singolo problema.

AperiFoxy Iazz e Bollicine


A proposito di noi (Copertina flessibile), di Roberto Baldini

Claudio e Karen: amici, confidenti e, infine, amanti. La loro amicizia ha inizio ai tempi del liceo, quando i sentimenti possono trasformare la vita in un paradiso o in un inferno e quando un gesto, o una parola, bastano per dar luce a una grande storia d'amore. Claudio trascorre anni nella speranza di conquistare il cuore della bellissima Marg, la ragazza più ammirata della scuola, e nel silenzio la osserva a pochi passi da lui, ignorando però che, così facendo, corre il rischio di bendare il suo cuore e non vedere il vero amore, chiuso negli occhi viola della dolce Karen. Gli impareggiabili anni del liceo, tra amori, amicizie e delusioni, sono però destinati a finire e dei tempi andati non rimangono che immagini da ricordare all'università. E il loro amore? È realmente così forte da superare gli ostacoli quotidiani?
Dettagli prodotto
Copertina flessibile: 196 pagine
Editore: David and Matthaus (1 novembre 2013)
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8898410646
ISBN-13: 978-8898410644
Media recensioni: 5.0 su 5 stelle

Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 746.328 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)

giovedì 30 luglio 2015

Ti Prendo E Ti Porto Via Di Niccolò Ammaniti

by Roberto Baldini
Di Niccolò Ammaniti 
Destini che...
Amore?
Leggere Niccolò Ammaniti è sempre un’incognita: sappiamo che ci sorprenderà, questo è certo, ma non sapremo mai come.
E non lo scopriremo fino all’ultima pagina, credetemi.
Penseremo d’averlo scoperto, ma Niccolò ha sempre un asso nella manica. E forse tutto il mazzo…
Storie di strada, storie che sentiamo sfiorarci, storie che potrebbero essere le nostre, e a volte lo disideriamo, altre no…
Pietro e Gloria sono due ragazzini, le loro famiglie non potrebbero essere più differenti nemmeno se lo volessero.
Lei è figlia di un direttore di banca, è bella e sa come ottenere ciò che vuole.
Lui è figlio di un pastore, è introverso e decisamente non ha la stoffa del leader.
Poi c’è Graziano Biglia, tornato al suo paese, Ischiano Scalo, con il cuore disintegrato da una cubista

Smart citizens, alcuni esempi nel mondo

27 luglio 2015 by Giacomo Matera Capicciuti
Si moltiplicano nel mondo le apprezzabili iniziative per rendere smart le città, apprezzabili se l’intelligenza viene dal basso,  coinvolgendo i cittadini e rendendoli partecipi di decisioni che impattano in modo significativo sulla loro vita e sul loro futuro nel tessuto metropolitano. Di esempi ve ne sono in tutti i continenti, proviamo a guardarne qualcuno da vicino.
Ad Albuquerque, nel New Mexico, ci sono datori di lavoro che non riescono a trovare collaboratori con competenze avanzate di tipo STEM (Science Technology Engineering Mathematics). Il comune ha allora messo a punto un programma che permette di valutare la qualifica professionale a prescindere dal titolo di studio, lavorando a stretto contatto con il Dipartimento delle soluzioni lavorative del New Mexico ed aziende specializzate nello

Balza: speciale processo ilva taranto: 2. governo, giornalisti, giuristi: tutti al servizio dei padroni (da slai cobas sc)


IL GOVERNO AL SERVIZIO SEMPRE E COMUNQUE DEL CAPITALE
Renzi proseguendo l’opera dei governi precedenti si è schierato apertamente al servizio dei padroni assassini, con una serie di decreti tutti sotto il segno di contrastare e vanificare l’inchiesta della magistratura e il processo, usando la gravità della situazione e le preoccupazioni esistenti nella fila operaie per il lavoro, ma rispondendo in realtà solo ai diktat dei padroni dell’acciaio e della Confindustria.
I decreti annunciavano provvedimenti per ambientalizzare la fabbrica ma contengono tutti all’interno la scappatoia per evitarli. Questo ha portato al fatto che finora si è fatto poco o niente mentre la situazione in fabbrica e città è obiettivamente peggiorata.
Su questo esiste un’ampia denuncia articolata dei decreti a cui rimandiamo.
Ma è sugli ultimi due decreti che va posta l’attenzione principale; dal punto di vista del contrasto al processo nel 7° decreto si esenta di fatto i commissari di Renzi da responsabilità penali relative a quello

Non solo cinema per Leonardo Di Caprio, l’attore torna a “salvare” l’intero pianeta

Altra straordinaria iniziativa dell’attore Hollywoodiano che già nel corso degli anni passati ha dimostrato grande passione e tenacia nella salvaguardia dell’ambiente del nostro pianeta.
Leonardo Di Caprio ha deciso di donare 15 milioni di dollari a diverse associazioni ambientaliste e animaliste. Il motivo è semplice: continuare a finanziare persone che decidono di mettere a disposizione le loro capacità nelle battaglie di tutela della biodiversità e di lotta al riscaldamento globale, che a volte non hanno fondi necessari per finanziare grosse iniziative e

Il volontariato serve solo quando non fa rumore?

Quando sussistono delle inefficienze e nella Pubblica Amministrazione succede spesso, non serve scaricare responsabilità che non competono su chi ha cercato di colmarle. Occorre invece trarre gli opportuni insegnamenti, alfine di prendere le misure del caso per cercare di risolverle ed evitare che si ripetano in futuro.
by Pier Carlo Lava
Alessandria: Alle polemiche politiche ormai siamo abituati, negli anni ne abbiamo viste e sentite talmente tante che ormai non ci facciamo quasi più caso, anzi a volte danno anche fastidio. Sappiamo bene che sovente, anche se non sempre, sono strumentali e inutili, finalizzate solo a cercare voti fra i cittadini, un metodo però che oggi diversamente dal passato trova sempre meno riscontri e di questo chi fa politica dovrebbe tenerne conto, dato che c’è il rischio che si ritorca contro. Ovviamente questo non significa che chi sta all’opposizione non debba far sentire la propria voce, documentando con dati concreti e proposte in

IL METODO DEL COCCODRILLO Maurizio De Giovanni


Letto in un giorno in piscina, molto veloce e molto scorrevole, questo romanzo ci fa scoprire il commissario Lojacono della squadra di polizia dei Bastardi di Pizzofalcone. Appena arrivato a Napoli dalla Sicilia per punizione, si ritrova in un ufficio a svolgere un lavoro di scartoffie. Ma quando viene chiamato per il turno al posto del primo delitto, in lui è forte la voglia di indagare più a fondo.... Per fortuna che sulla strada trova un magistrato che gli dà la spinta per partecipare anche agli altri delitti in apparenza non legati fra loro.... ma in realtà..... c'è la vendetta dietro.... Un ottimo giallo per le vacanze Buonissima lettura amici Una Napoli borghese, inospitale e caotica, cupa e distratta, dove ognuno sembra preso dai propri affari e pronto a defilarsi. È questo che permette a un killer freddo e metodico di agire indisturbato, di mischiarsi alla folla come fosse invisibile. "Il Coccodrillo" lo chiamano i giornali: perché, come il coccodrillo quando divora i propri figli, piange. E come il coccodrillo è una perfetta macchina di morte: si apposta, osserva, aspetta. E colpisce. Tre giovani, di età e provenienza sociale diverse,

Balza: trionfalmente all’estrema destra


L’assessore al Bilancio del Comune di Torino è Gianguido Passoni; costui è un personaggio tristemente noto nell’ambito della politica cittadina: eletto nel 2001 – confermato, poi, nel 2006 – nelle liste del Partito dei Comunisti Italiani, ora Partito Comunista d’Italia, ne abbandonò le file nel 2008.
La motivazione fu il suo disaccordo con la linea della segreteria provinciale, all’epoca guidata da Maurizio Calliano detto Mao, che aveva deciso di togliere, sulla questione delle linee guida del Documento di Programmazione Economica e Finanziaria di metà mandato, la fiducia al primo cittadino Sergio Kiamparino.
Se ne andò sbattendo la porta, e formò – insieme con il consigliere comunale Domenico Gallo, e quello regionale Amdrea Stara – quella effimera creatura politica, attualmente confluita nel Partito (sedicente) Democratico, denominata Nuova Sinistra per Torino.
Nel 2013 corse, da indipendente, alle elezioni primarie per la carica di sindaco che incoronarono

Balza: la “buona scuola” del governo renzi: primi effetti dell’impianto reazionario, con le assunzioni in ruolo dei docenti precari divisi e discriminati in 4 fasce (da slai cobas sc)


La riforma della “buona scuola” del governo Renzi mette sin da subito in atto il suo impianto reazionario con la questione delle immissioni in ruolo dei docenti precari, usate in tutti questi mesi vergognosamente in modo ricattatorio dal dittatorello Renzi: “o passa la legge o non assumo nessuno” fino all’imposizione moderno fascista della fiducia in parlamento.
Il piano “straordinario” di assunzioni che non sarà comunque di 150.000 immissioni in ruolo ma di 102.734 (la tanto sbandierata eliminazione definitiva del precariato non ci sarà ma tantissimi supplenti resteranno e non si sa che fine faranno ancora esattamente, vedi per esempio le II e III fasce dei precari, per non parlare delle GAE – graduatorie ad esaurimento che rischiano invece di non esaurirsi!) è un piano molto farraginoso che costringe i docenti precari ad essere divisi in quattro fasi E AD ESSERE SOTTOPOSTI, NONOSTANTE LO STESSO DIRITTO MATURATO AL PASSAGGIO IN RUOLO DOPO TANTI ANNI DI PRECARIATO, A CRITERI DIVERSI E DISCRIMINATORI DI ASSUNZIONE: la fase zero, la A, la B e la C, da veri e propri gironi infernali.
Durante le prime due fasi infatti, la zero e la A, già in corso per le procedure di inizio di anno scolastico, le immissioni in ruolo saranno fatte  secondo il vecchio regolamento sui posti vacanti e disponibili, derivanti dal turn-over, cioè la sostituzione di chi va in pensione, ovvero il 50% dei posti verrà

DIMMI CHE CREDI AL DESTINO Luca Bianchini


Non avevo mai letto nulla di Luca Bianchini, e questo libro mi ha ispirato un articolo di una libreria londinese condotta da un'italiana. Infatti qui si parla di una libreria in fase di chiusura per mancanza di profitti. Ornella e i suoi compagni cercheranno di far di tutto per salvare l'attività, anche con proposte inusuali per attirare il pubblico. Divertente e triste a fasi alterne, tra la libreria e i fatti personali dei personaggi. Ideale da leggere in vacanza Buonissima lettura amici Ornella ama i cieli di Londra, il caffè con la moka e la panchina di un parco meraviglioso dove ogni giorno incontra Mr George, un anziano signore che ascolta le sue disavventure, legate soprattutto a un uomo che lei non vede da troppo tempo, e che non riesce a dimenticare. A cinquantacinque anni, Ornella si considera una campionessa mondiale di cadute, anche se si è sempre saputa rialzare da sola. Per fortuna può contare su Bernard, il suo vicino di casa, che la osserva da lontano e la conosce meglio di quanto lei conosca se stessa. L'ultima batosta, però, è difficile da accettare. La piccola libreria italiana che dirige nel cuore di Hampstead – dove le vere star

MUCHACHAS 1 Katherine Pancol


Questo libro fa parte di una nuova trilogia dell'autrice. Storia di tre donne. l'una diversa dell'altra alle prese con i propri problemi familiari, una tra la scomparsa della figlia adolescente che preme per l'indipendenza, l'altra con il rapporto complesso col proprio compagno e l'ultima con la madre vittima di violenze domestiche. Ve lo consiglio caldamente in quanto parla di donne nella loro quotidianità e molto attuale.... Buonissima lettura Hortense ha 23 anni, convive con il bellissimo Gary, studente di musica alla Juilliard e idolo di tutte le compagne di corso; ma il romanzo si apre con Hortense brutalmente abbandonata da Gary in mezzo a Central Park. Stella ha 34 anni, vive nella campagna francese insieme al figlio Tom e a molti animali, lavora in una ferriera; è fuggita di casa perché non sopportava di vedere sua madre maltrattata dal marito. Ma la violenza maschile non ha smesso di sfidarla. Joséphine è una raffinata parigina, sembra condurre una vita tranquilla, sin quando sua figlia Zoe, sedicenne, esce per andare a scuola e non fa più ritorno a casa. Hortense, Stella, Joséphine, tre vite lontane, i cui destini, inesorabilmente, stanno per intrecciarsi. Ma le donne sono ovunque in questo romanzo. Sono loro a condurre le danze. Da New York a Parigi, dalla Borgogna a Lourdes o a Miami. Donne che creano, s’infiammano, amano. Donne che si battono per la vita. E gli uomini? Ci sono anche loro. Ma sono le muchachas che danzano, danzano, danzano. E fanno scintille del loro destino.

Uffa che caldo...

via Sclavo
Uffa che caldo... via Sclavo

Alessandria: Uffa che caldo !, almeno in passato ogni volta che venivano a conferire i rifiuti mi aprivano il coperchio, ora sono sempre chiuso...

Luce Nella Battaglia - La Storia Di Matilde Di Barbara Garlaschelli

Luce Nella Battaglia 
Crederci...
Lottare sin dall’inizio.
Siamo nati, siamo qui, leggiamo libri, ascoltiamo musica, usciamo con gli amici a mangiare una pizza, guidiamo, esultiamo per un evento sportivo, soffriamo e amiamo.
E diamo tuto questo per scontato.
Forse ignoriamo il fatto che, a volte, nascere non è soltanto una cosa meravigliosa e naturale, ma anche una difficilissima sfida.
Magari noi stessi abbiamo avuto difficoltà, da bambini, ma le ignoriamo perchè i nostri genitori, per proteggerci, ci tengono all’oscuro di tutto…
La vita è una lotta, da combattere da soli o con preziosi alleati. E non sempre è facile trovare persone che crederanno, come noi, che la lotta può essere vinta, il nemico abbattuto, il traguardo raggiunto.
Passo dopo passo, mattone dopo mattone, la vita è un traguardo che va costruito giorno dopo giorno,

Balza: una iniziativa coraggiosa… subito abortita


Il ventiquattro luglio scorso la Corte Suprema di Cassazione ha stabilito, con una sentenza tanto storica quanto mostruosamente tardiva, che i Comuni – nello specifico quello di Livorno – hanno diritto ad incassare l’Ici-Imu sugli edifici, non adibiti a luogo di culto, di proprietà della chiesa.
Il governo pretofilo del Presuntoso Toscano si è subito affrettato a rassicurare i propri padrini – la Conferenza Episcopale Italiana, guidata dal cardinale genovese ultrareazionario Angelo Bagnasco, che ha subito cominciato con il suo usuale ricatto del “se è così allora chiudiamo” – che la Legge, come al solito, non è affatto uguale per tutti, e le scuole paritarie continueranno a non pagare quanto dovuto.
Questo è il quadro della situazione nazionale, ma in Liguria non tutto va come pretenderebbero i servi papisti; qui c’è un signore – che di professione fa il sindaco del Comune di Bogliasco (Ge), oltre ad essere uno dei principali esponenti della nuova formazione

Come un soffio di primavera, by Nadezhda Speranza Slavova

Come un soffio di primavera

Sul filo dell’attesa
di un non so cosa,
gli occhi a contendersi
il tempo rimanente.
Diamo per scontato
che qualcosa succederà,
scontata ormai anche la noia
del pensiero
che, pigro come un bruco,
sulle foglie del tramonto,
scivola lento
e, dai buchi creati nell’attesa,
sbircia il mondo e il creato.
Diamo per scontato
il susseguirsi degli istanti,
i volti nel saluto della sera
e lo specchiarsi dello sguardo al mattino
nell’abitudine di osservare il disegno che ci contiene.
Sul filo dell’attesa,
la perdizione
che ci fa smarrire lentamente,
come un soffio di primavera,
in una nebbia scesa
inattesa,
troppo velocemente.

Conservatorio Vivaldi: Nuove iscrizioni entro il 28 agosto

Alessandria: Al Conservatorio “Vivaldi” è tempo di ammissioni! Le possibilità di scelta sono tante: dallo studio Classico al Jazz, dai corsi di Composizione a quelli di Didattica della Musica, Direzione di Coro e Musica Elettronica. Le classi attive sono: Arpa, Basso Elettrico, Batteria e Percussioni Jazz, Chitarra, Chitarra Jazz, Clarinetto, Clarinetto Jazz, Clavicembalo e Tastiere storiche, Contrabbasso, Contrabbasso Jazz, Corno, Fagotto, Flauto, Oboe, Oboe e Corno inglese, Organo e Composizione organistica, Pianoforte, Pianoforte Jazz, Sassofono, Sassofono Jazz, Strumenti a percussione, Tromba, Tromba Jazz, Trombone, Trombone Jazz, Viola, Violino, Violoncello, Canto Lirico, Canto Jazz, Composizione, Composizione Jazz, Didattica della Musica, Direzione di Coro e Composizione Corale, Musica Elettronica. 
Il Conservatorio è insieme Scuola che forma e Scuola che fa produzione: si impara a suonare, cantare, scrivere, insegnare musica e sono tante le opportunità offerte agli allievi per partecipare alle attività artistiche, corali e orchestrali interne ed esterne. Il “Vivaldi” conta nell’anno più di cento

7 Buonissimi Succhi di Frutta Fai da Te

La frutta è un alimento indispensabile per la dieta e dovrebbe essere assunta quotidianamente. I succhi di frutta fatti in casa sono ricchissimi di sostanze nutritivecome vitamine, potassio, calcio, ferro, fibre, proteine e acqua. La frutta è, inoltre, praticamente senza grassi e l’alta percentuale di acqua in essa contenuta permette l’idratazione dell’organismo, che viene anche purificato dai radicali liberi grazie al suopotere antiossidante.

Soprattutto durante il caldo estivo è importante assumere molta acqua, frutta e anche verdura, e il modo migliore (e anche più “comodo”) per sfruttare gli innumerevolibenefici della frutta è quello di assumerla  sotto forma di succhi. In questo modo è ... http://vivere-armoniosamente.it/succhi-di-frutta-da-fai-te/

TISANA ALLO ZENZERO: 10 MOTIVI PER ASSUMERLA

TISANA ALLO ZENZERO: 10 MOTIVI PER ASSUMERLA, ZENZERO PROPRIETÀ sostituto del caffè alla mattina
E’ stata una delle bevande più particolari che io abbia mai assaggiato, dolce mentre si trova ancora in bocca, piccante mentre ti scende in gola.
Lo zenzero ha tantissime proprietà, utili sia d'estate  sia d'inverno : per  stati di affaticamento (lo zenzero è energizzante, tonico e stimolante ) , migliora la circolazione sanguigna. E’ utilizzato come ricostituente. Dà calore e vitalità.
Ottimo anche in caso di raffreddamento, la tisana preparata con lo zenzero fresco e l’aggiunta di miele e limone è d’aiuto contro influenza e raffreddore. Ha un effetto riscaldante, quindi è utile anche a far passare la sensazione di freddo.
Infine non dimenticare le sue proprietà digestive!! Bevuto durante i pasti o dopo  facilita la digestione.
Il mio medico ayurvedico mi ha suggerito che in caso di inappetenza si può masticare una puntina di zenzero prima del pasto!!

Infatti un sinonimo di questa portentosa radice è  “Mahaushada” che ... http://www.lifeme.it/2015/07/tisana-allo-zenzero-proprieta-antiinfiammatorio-caffe.html

La storia infinita...

via Galimberti
La storia infinita...

Alessandria, ultimi arrivi nella strada del gelo (via Galimberti), sempre nuovi modelli di frigo...

Fabbio: Il Teleriscaldamento indebolirà la grande Amag

Il Centro Destra dovrà elaborare una nuova idea di città
by Pier Carlo Lava
Il Teleriscaldamento indebolirà la grande Amag, viene il dubbio che la si voglia svalutare per venderla a qualche operatore, che così la pagherà meno.
Alessandria: Intervista del 20 luglio 2015, a Piercarlo Fabbio, ex Sindaco, Consigliere Comunale e Capo gruppo del PDL, che dice la sua rispondendo alle seguenti domande:
Si parla di rientro nel patto di stabilità, ma di mancato rispetto dei parametri per il pagamento dei fornitori, questo che cosa comporterà?
La funzione delle telecamere per molti aspetti, sicurezza, microcriminalità, vandalismo, abbandono rifiuti, ecc., assume un ruolo sempre più importante,  com’è la situazione oggi in Alessandria?
Qual’è la tua opinione sulla grande Amag, si farà, oppure ci sono già dei nuovi programmi, cosa ne pensi?
Che cosa rispondere ai cittadini che chiedono un ritorno della Polizia Municipale a presidio del

Il Cortile dei Racconti


Alessandria: E’ questo il nome, evocativo di un luogo magico e riservato alla narrazione, della nuova iniziativa nell’ambito della Rete Nati per Leggere del territorio alessandrino, che opera grazie al contributo della Compagnia di San Paolo.
Si tratta di un calendario, a cura di alcuni soggetti della rete che ha aderito al progetto 2014 – 2015, di letture animate rivolte ai bambini, con successivi laboratori a tema, ogni volta in uno scenario diverso ma sempre suggestivo e a misura di racconto e di bambino!
L’ultimo incontro è nuovamente a cura della Ludoteca ed è una proposta per il mattino: giovedì 30 luglio alle ore 10.00 le Ludo Storie saranno infatti raccontate nel giardino all’interno della Casa di Riposo Borsalino di Corso Lamarmora 13, diventando quindi anche un’occasione di relazione tra giovanissimi e meno giovani. 
Vi attendiamo numerosi!
Per informazioni: 
- Ludoteca C’è Sole e Luna, Via Verona 103, Alessandria
Tel. 0131 227216; e-mail ludoteca@comune.alessandria.it
- Servizio Giovani, Via Gagliaudo 2, Alessandria
Tel. 0131 515755; e-mail silvia.benzi@comune.alessandria.it
- Biblioteca Civica “F. Calvo”, Piazza Vittorio Veneto, Alessandria
Tel. 0131 515911;  e-mail serviziobiblioteca@asmcostruireinsieme.it 
- Cooperativa Sociale Semi di Senape, Lungo Tanaro Magenta 5, Alessandria
Tel. 339 0039789; e-mail semidisenape@gmail.com