domenica 31 maggio 2015

Elezioni 2015, forte cale dell'affluenza ai seggi, dati alle ore 23 parziali


Elezioni 2015, forte cale dell'affluenza ai seggi, dati alle ore 23 parziali
Alle ore 23 di domenica 31 maggio la percentuale degli elettori alle urne è stata:
Amministrative 64,27%   precedenti 73,10
Regionali 53,54 %   precedenti 64,33
Ore 23.00
Italia 64,13%   precedenti 72,71%
Piemonte 56,92 precedenti  72,73
ALESSANDRIA 55,00   71,11
BIELLA 60,27   73,43   
CUNEO 63,36   76,43
NOVARA 60,22   74,12
TORINO 54,25   73,85
VERBANO-CUSIO-OSSOLA  57,73   69,15
VERCELLI 69,58   79,35
Alessandria 55,00
Borgoratto Alessandrino 73,40
Carrega ligure 20,93
Cassine 61,45
Gamalero  65,65
Montacuto 56,52
Rivalta Bormida 68,12
Valenza 52,27

Obiettività e rispetto dei cittadini, innanzi tutto!

Alessandria: Rotonda via Massobrio e via Boves

by Pier Carlo Lava
Alessandria: Aiuola spartitraffico via Ennio Massobrio
Alessandria: Sono sempre stato convinto dell’importanza di mantenere la massima obiettività in qualsiasi situazione, senza lasciarmi influenzare da preconcetti o peggio da logiche di parte, che come è ormai risaputo non portano a nulla di buono.
In aderenza a questa linea credo che vadano segnalati in modo costruttivo i problemi esistenti (possibilmente con i relativi suggerimenti) con l’obiettivo di stimolarne la risoluzione, così come debbano essere riconosciute le cose che vanno bene.
Ieri con un post ho evidenziato l’ottimo lavoro svolto nella manutenzione e cura di alcune rotonde della città, alle quali oggi aggiungo quella di via Boves all’intersezione con via Ennio Massobrio e l’aiuola spartitraffico di via Ennio Massobrio all’intersezione con Spalto Marengo, che contribuiscono a migliorare l’immagine di Alessandria.
Non mancano però i problemi, mi riferisco a un semaforo, che stando a quanto affermano alcuni cittadini ha smesso di funzionare da diversi giorni, c’è chi dice da una settimana. Per la precisione si tratta dei due semafori collocati alla doppia intersezione, di via Ennio Massobrio con Spalto marengo, via Monteverde e via Lamarmora.
A questo proposito se non sbaglio, alcuni giorni fa a un cittadino che aveva telefonato al Comando dei Vigili Urbani per segnalare il problema, gli era stato risposto che “un automobilista con la patente deve essere in grado di attraversare un intersezione con semaforo lampeggiante”
Non voglio commentare in merito, dato che se corrisponde al vero quanto è successo si commenta da solo, resta il fatto che i semafori servono a disciplinare il traffico alfine di ridurre il rischio di incidenti e quindi un guasto agli stessi, che ovviamente può capitare, va immediatamente risolto. Perciò restiamo in attesa di verificare quanto tempo dovrà ancora trascorrere, prima che l’intersezione venga nuovamente messa in sicurezza.

Elezioni 2015, affluenza ai seggi alle ore 19: Un deciso recupero rispetto alle ore 12.00


Un deciso recupero rispetto alle ore 12.00: Elezioni 2015, affluenza ai seggi alle ore 19
Alle ore 19 di domenica 31 maggio la percentuale degli elettori alle urne è stata:
Amministrative 49,51%
Regionali 38,21 %
Ore 19.00
Piemonte 46,17
BIELLA 49,34
CUNEO 50,32
NOVARA 50,83
TORINO 44,31
VERCELLI 57,05
Alessandria 43,68
Borgoratto Alessandrino 61,61
Carrega ligure 18,75
Cassine 47,88
Gamalero  54,68
Montacuto 47,15
Rivalta Bormida 52,47
Valenza 41,47

Elezioni, ultimi fuochi: ansia Pd, panico in Fi


(Di Alberto Maggi @AlbertoMaggi74 - http://www.affaritaliani.it) - Ci siamo. Quasi 23 milioni di italiani sono chiamati alle urne per le elezioni regionali e comunali. Ormai i giochi sono fatti e la campagna elettorale è alle spalle. Si tratta del primo vero test per il governo Renzi ma anche per le opposizioni. Quali saranno i risultati del voto? I sondaggi, si sa, sono vietati (e non sempre ci azzeccano) ma è possibile vedere gli ultimissimi sentiment che arrivano dai partiti e dai candidati.
LA SITUAZIONE REGIONE PER REGIONE
- Veneto. Luca Zaia sia sempre più tranquillo e sicuro di essere confermato presidente della Regione. Nella Lega c'è chi scommette su un vantaggio addirittura di venti punti sulla democratica Alessandra Moretti. Non solo, la somma di Lega e Lista Zaia potrebbe superare nettamente il 30% - dicono nel Carroccio - piazzandosi davanti al Pd. E Forza Italia? Tra i leghisti si sprecano le battute e...le scommesse: si fermerà al 6 o al 7%? E c'è perfino chi punta sul

Segnali dalle urne. I rischi per leader e partiti


(di Antonio Polito - corriere.it) - Dice Matteo Renzi che quello di oggi non è un test politico sul governo. Lo diceva anche per le Europee, ma poi le vinse così bene che ha cambiato idea e ci ha campato sopra per un anno. Se stasera si aggiudicherà il match sei a uno, come è probabile, accadrà lo stesso: userà il successo come un test politico.
Ciò che in realtà il premier intende dire è che se anche le cose andassero male, se pure perdesse la Liguria o la Campania, il governo è al riparo, e tutto andrebbe avanti così com’è, per stato di necessità. Questo è infatti un Parlamento senza alternative che non siano le elezioni. Dunque il discorso sugli effetti generali del voto regionale potrebbe chiudersi qui: non ce ne saranno.
E però la politica non è solo governo e non è solo oggi. Ci sono scenari più di fondo che queste elezioni

Massimo Gramellini: “House of Renzi”


Foto LaPresse - Marco Cantile
22/05/2015 Salerno, Italia Politica
Manifestazione politica del Presidente del Consiglio Matteo Renzi in vista delle elezioni regionali in Campania. Presente il candidato alle regionali Vincenzo De Luca
(Massimo Gramellini - La Stampa) - Anche se a noi comuni mortali può sembrare soporifera, la politica resta uno dei giochi più cruenti inventati dall’uomo. Un anno fa Matteo Renzi «uccise» Enrico Letta per non essere «ammazzato» a sua volta. Con il rivale al governo, il Pd avrebbe perso le elezioni europee e D’Alema, che ancora controlla la base e le risorse del partito, avrebbe chiesto e ottenuto la testa del segretario eretico.  La resa dei conti tra le due bande rivali è stata rinviata di un anno e di un’elezione, quella di domani. Se Renzi vince le regionali 6 a 1, perdendo soltanto in Veneto, consolida il suo potere e rottama gli ex comunisti, stavolta sul serio.
Ma se vince 4 a 3, lasciando per strada anche Liguria e Campania, il mito dell’imbattibile si incrina e i

Speciale Naspi: Per le domande rivolgersi al Patronato EPACA


Nuova indennità di disoccupazione dal 1° maggio 2015
Il decreto legislativo n.22 del 4 marzo 2015 ha introdotto nuove “Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183”.
NASpI. 
Viene introdotta la NASpI (Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego), che sostituisce l'ASpI (Assicurazione Sociale per l'Impiego) e la Mini ASpI, istituite dalla cd. legge Fornero n.92/2012, le quali avevano sostituito l'indennità di disoccupazione ordinaria e a requisiti ridotti. 
La NASpI, come i precedenti istituti, ha la funzione di fornire un sostegno al reddito ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione e non si applica, come l’ASpI e la Mini ASpI, né agli operai agricoli a tempo determinato ed indeterminato, per i

La paura astensionismo sui partiti (TOMMASO CIRIACO)


Centrodestra e centrosinistra già valutano gli effetti dell’eventuale scarsa affluenza al voto M5S: non andare alle urne significa favorire il sistema. D’Alimonte: probabile che si scenderà sotto il 60%.
ROMA – Tutti la evocano, tutti la temono. È l’astensione, grande incognita delle Regionali di oggi. Quanto crescerà? E su quale partito si accanirà? Nel dubbio, i leader si sgolano per chiamare gli elettori alle urne. Sperando di limitare i danni. Il grillino Alessandro Di Battista, ad esempio, ne fa una questione antropologica: «Chi si astiene fa un favore al sistema perché i collusi con il sistema – ahimè – votano sempre». Pino Pisicchio, capogruppo del gruppo misto, invece, si lascia guidare dal suo fiuto da decano: «Come meravigliarci del fatto che una quantità di elettori potrebbe decidere di non andare alle urne? Questa

Elezioni 2015, affluenza ai seggi alle ore 12


fonte Ministero Interno. Alle ore 12 di domenica 31 maggio la percentuale degli elettori alle urne è stata:
Amministrative 20,27%
Regionali 15,75%
Ore 12.00
Piemonte 19,88
ALESSANDRIA 19,38
BIELLA 19,60
CUNEO 22,98
NOVARA 20,39
TORINO 19,03
VERCELLI 26,73
Alessandria 19,38
Borgoratto Alessandrino31,48
Carrega ligure 8,75
Cassine 20,62
Gamalero  27,77
Montacuto 23,74
Rivalta Bormida 26,27
Valenza 17,87

Settore corilicolo: andamento del mercato


A livello internazionale non c’è pressoché più mercato. I volumi rimanenti sono molto bassi, così come i fabbisogni. Tuttavia la mancanza di offerta fa pensare che per alcune categorie (calibri 11/13 e 13/15) i volumi rimanenti non siano sufficienti a fare la saldatura, vale a dire a garantire la fornitura di prodotto tra l’attuale campagna e la prossima. L’Unione degli Esportatori turchi comunicherà, durante il congresso dell’INC (International Nut and Dried Fruit Council), una stima per il raccolto 2015 di 640.000 t. L’annuncio verrà fatto con la dovuta riserva perché, a causa del ritardo vegetativo, la stima si basa ancora sull’ultimo conteggio dei fiori combinato con la stima della percentuale di fiori andati a frutto, e non su quello dei frutti. Anche se prematura la stima prende comunque in considerazione il fatto che le gelate non

Albicocche: serve uno STOP a quelle riconfezionate e italianizzate


Puntuali come ogni anno sono arrivate le albicocche dalla Spagna. Sono primizie di importazione, una “chicca” della distribuzione, grande e piccola, italiana e non. Vendute spesso in offerta, a volte anche sottocosto, per attirare consumatori impazienti alla ricerca della primizia a basso costo. Consumatori che diventano spesso vittime delle strategie commerciali basate su un prodotto “civetta” con il prezzo ribassato e sul ricarico di altri. 
Purtroppo, ogni tanto, chi importa o chi distribuisce queste primizie, si “dimentica” di scrivere da dove vengono o “si sbaglia” e magicamente diventano albicocche italiane. L’Italia è il primo produttore

Settore cerealicolo: previsioni mondiali 2014/2015 di cereali e soia


A maggio la produzione di mais per la nuova stagione 2015/16 (inizio della stagione: 1°settembre) è prevista a 989,83 milioni di tonnellate (-0.6% rispetto alla stagione 2014/15; -0,1% rispetto alla stagione 2013/14). Si prevedono maggiori raccolti in Cina, Sud Africa, India, Canada, Russia ed Argentina, mentre negli Stati Uniti, Unione Europea, Brasile, Ucraina e Messico la produzione è stimata inferiore rispetto alla stagione 2014/15. Negli Stati Uniti la produzione di mais per la stagione 2015/16 è attesa in diminuzione, a causa della minor superficie dedicata alla coltivazione e della minor (-4,2 bushels/acro) resa dei terreni a 166,8 bushels/acro (equivalenti a 10,59 tons/ettaro). È atteso un aumento dell’export USA, supportato da prezzi più competitivi e dall’aumento della domanda mondiale. L’impiego di mais

Pensioni: Giudice del Tribunale ordina all’INPS di pagare gli arretrati


Pensioni: Un Giudice del Tribunale di Napoli accoglie il ricorso e ordina all’INPS di pagare gli arretrati di 3.400 euro ad un pensionato.
Questo è il primo di quello che si prevede sarà una massiccia mole di ricorsi da parte dei pensionati, penalizzati prima dalla legge Fornero e ora dalle recenti decisioni del Governo Renzi.

Indagine Sky online, sui campi rom


Sky, anche alla luce di quanto è recentemente successo a Roma, dove un auto con a bordo quattro rom non si è fermata all’alt della Polizia e ad alta velocità è piombata sui passanti, uccidendo una donna e ferendone altri nove, sta effettuando un indagine per conoscere l’opinione degli italiani in merito alla questione dei campi rom, nell’indagine attualmente in corso viene posta la seguente domanda: Pensi che i campi rom siano la via corretta per l’integrazione?
Risultati parziali:
NO 86%
SI 14%

A Lu Monferrato nell’ambito della ottava sagra dedicata alla corilicoltura


“Nocciole senza difetti”: una sfida possibile
Dalle colline del Monferrato, patrimonio dell’Unesco, l’eccellenza delle nocciole tonde, gentili, vincenti e… senza difetti. E’ possibile tutto questo? Tematiche che sono state al centro del convegno che si è svolto sabato scorso nell’ambito dell’ottava sagra della nocciola che si è svolta a Lu Monferrato. Ospite d’eccezione il cavalier Flavio Repetto, patron del colosso Novi, con il quale Coldiretti Alessandria sta portando avanti dal 2010 un importante accordo di filiera. Una storia, quella del cavalier Repetto, classe 1931 e grinta da vendere, che nasce tra i vigneti, costituendo un’azienda per l’imbottigliamento dei vini dell’Alto Monferrato. È passato quindi alla ristorazione collettiva, all’imbottigliamento delle bevande gassate e alla distribuzione automatica di bevande in industrie e comunità. Nel 1982 ha rilevato due aziende, la Elah e la Dufour, in stato

Aumenta l'interesse per cave e Terzo Valico, by Pier Luigi Cavalchini


Pier Luigi Cavalchini Città Futura on-line
Alessandria: Premetto che ho provato un certo imbarazzo e, contemporaneamente, l’impressione di aver perso tempo, ma poi – come si dice – è passata. Sì, lo ammetto, l’incontro di ieri sera giovedì 28 maggio a Bettale di Spinetta Marengo non mi è piaciuto e solo a “bocce ferme” ne ho riconosciuto l’utilità o , per lo meno, la funzione di stimolo (sperando in frutti futuri).
Sicuramente l’argomento più importante della serata, quello che ha catalizzato l’attenzione e la partecipazione di più di duecento persone è stata la presentazione della delibera 107/2015 del Comune di Alessandria, commentata direttamente da Sindaco Rossa e ViceSindaco Giancarlo Cattaneo. Così sono state riprese in rapida successione le motivazioni del “sì “ ufficializzato dal Comune di Alessandria all’ufficio regionale competente in materia di utilizzo delle cave – Terzo Valico. In particolare si è ripetuto che – oltre ad essere una scelta di forza maggiore, fatta da altri livelli istituzionali – avrebbe permesso di evitare pesanti penali dovute da precedenti acquisizioni (a firma ARAL) risalenti al periodo Fabbio – Centro Destra.
Su questo punto si è scatenata una vera bagarre. Ed effettivamente si tratta di una questione

Si vota ... si vota ... (forse), by Gianni Ferraris


Alessandria: Gianni Ferraris Città Futura on-line
Tempo di elezioni senza emozioni. Candidati che lamentano la distanza delle persone dalla politica, pochi elettori si infervorano, qualcuno (il più imbecille) scrive sulle vetrine dei comitati elettorali, qualcun altro, giusto per dare visibilità a chi non ce l’ha, spacca una vetrina dei salviniani del sud (i suoi elettori meridionali lui, durante l’amplesso con la sua amichetta, li chiama “terroni di merda”).
Routine insomma, infatti non si notano emozioni, solo noia. Mentre l’Europa, secondo quanto dice il Corrierone, annuncia che nessuno si sogna di prendersi in casa immigrati e che l’Italia s’arrangi un po’, mentre la Grecia è cacciata fuori dalla Comunità non più europea, ma germanica (con l’aggiunta di qualche altro staterello qua e là), qui si fa campagna elettorale.
Salvini dice no agli immigrati in tutte le tv. Intanto il chierichetto Fabiofazio rispolvera Berlusconi senza fargli domande importanti, e Renzi dice cose a cui credono in pochi, d’altronde anche il dittatore di bananas aveva i suoi seguaci:  (L’Italia cresce, la buona scuola gli ottantaeuro e via dicendo), intanto le

Oltre il libro, gara a staffetta fra le lingue

by Barbara Rossi

Un progetto di NTL realizzato in collaborazione con la Casa delle Traduzioni, la Biblioteca di Valle Aurelia e la classe VB della Scuola Primaria Vittorio Alfieri di Roma.
Con Damiano Abeni, Valentina Freschi, Franco Nasi, Stella Sacchini e Alice Tonzig, e la partecipazione straordinaria di Riccardo Duranti.
Regia di Cristina Savelli.
Durante i laboratori, i traduttori hanno accompagnato i giovanissimi lettori all’interno della loro officina, coinvolgendoli nell'avventuroso viaggio alla scoperta di universi linguistici e culturali diversi e, in alcuni casi, molto distanti. Il confronto con il traduttore dell'opera ha sollecitato la creatività dei bambini nella ricerca di tutte le possibili soluzioni per rendere nella propria lingua madre frasi idiomatiche, giochi di parole, rime, ma anche nomi parlanti e termini gastronomici e tutto quanto si rivela “intraducibile” perché peculiare di un contesto socio-culturale e linguistico. Sperimentare dal vivo la traduzione come gioco continuo di assimilazione e straniamento ha consentito ai giovanissimi lettori non solo di acquisire una maggiore consapevolezza della propria identità linguistica e culturale, ma anche di sperimentare il proprio talento creativo e sviluppare la capacità di “negoziare”, senza annullare o appiattire le differenze.



Coldiretti: Scadenza 16 giugno 2015: imposte comunali IMU e TASI


La scadenza da rispettare per pagare le imposte comunali è martedì 16 giugno prossimo. Considerando che ogni Comune è libero di determinare le aliquote e le eventuali  detrazioni, nonché gli immobili oggetto di imposizione, possiamo sostenere in via generale che l’Imu colpisce le abitazioni principali di lusso, le seconde case e i terreni agricoli mentre la Tasi colpisce le abitazioni principali non di lusso e i fabbricati rurali strumentali.
In ogni caso, il pagamento del 16 giugno rappresenta un acconto per l’anno d’imposta 2015 e viene calcolato sulla base delle aliquote comunali stabilite per l’anno precedente tenendo conto della

Nuova Pac, ecco cosa prevede il quarto e ultimo decreto

Fonte immagine: © Martin Schlecht - Fotolia

E’ stato firmato il 12 maggio scorso il quarto ed ultimo decreto Mipaaf sulla Politica agricola comune con ulteriori novità per la domanda Pac 2015, mentre il 16 maggio è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Italiana il terzo decreto in materia. Le previsioni più importanti dell’ultimo decreto riguardano la proroga al 15 giugno della data per la presentazione della domanda Pac e la modifica dei criteri per l’attribuzione del premio latte (art. 5).
La proroga della domanda Pac riguarda sia pagamenti diretti, che per i termini per la presentazione delle domande per le misure a superficie, le domande di indennità compensativa previste dallo sviluppo rurale, nonché l’aggiornamento dei fascicoli aziendali (art. 2) 
I premi previsti per le vacche da latte sono destinati ai produttori di latte per i capi che abbiano partorito nell’anno di presentazione della domanda e i cui vitelli sono identificati e registrati secondo le modalità

Addio al frutteto italiano, tagliata una pianta su 3


Rischia di sparire il frutteto italiano che si è ridotto di un terzo (-33 per cento) negli ultimi quindici anni con la scomparsa di oltre 140mila ettari di piante di mele, pere, pesche, arance, albicocche e altri frutti, che rischiano di far perdere all’Italia il primato europeo nella produzione di una delle componenti base della dieta mediterranea. E’ quanto è emerso dall’analisi presentata dal presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo all’inaugurazione a Fiera Milano di Fruit Innovation, dalla quale si evidenzia che la superficie coltivata a frutta in Italia è passata da 426mila ettari a 286mila, con un crollo netto del 33 per cento in 15 anni, secondo le elaborazioni sui dati Istat sulle coltivazioni legnose agrarie pubblicati il 19 maggio 2015. Il taglio maggiore - sottolinea la Coldiretti - ha interessato i limoni, con la superficie dimezzata (-50 per cento), seguiti dalle

Un detto toscano

foto: blossomzine.eu

“La vita è corta e merdosa come la scala di un pollaio”

Expo, il 73% degli italiani è contrario agli Ogm in agricoltura


Sono stati presentati ad Expo Milano 2015, al Padiglione Coldiretti, i dati del V Rapporto: “Gli italiani e l’agricoltura” con un focus su “Commercio globale e agricoltura multifunzionale” durante il convegno sul tema: “L'agricoltura che sconfigge la crisi. La sfida della multifunzionalità dal 18 maggio 2001” organizzato dalla Fondazione UniVerde e da Coldiretti. All’incontro sono interventi Roberto Moncalvo, Presidente Nazionale Coldiretti ed Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione UniVerde. 
Ad illustrare il rapporto è stato Antonio Noto, Direttore IPR Marketing, che ha segnalato come i dati indichino che per gli italiani c’è poca attenzione per l’agricoltura nel nostro Paese e che la condizione dei coltivatori negli ultimi anni sia peggiorata, soprattutto a livello economico. La

Cento di questi giorni! La San Vincenzo degli Orti di Alessandria in festa


Alessandria: Festeggiamenti per il Centenario di fondazione della Conferenza San Vincenzo de Paoli degli Orti (AL)
Domenica 31 maggio la Conferenza San Vincenzo de Paoli del quartiere Orti di Alessandria festeggerà i cento anni di fondazione, cento anni spesi a servizio degli ultimi, nello spirito promosso dal fondatore dell'associazione, Federico Ozanam (Milano, 23 aprile 1813 – Marsiglia, 8 settembre 1853). Storico e giornalista francese, apologista cattolico, Federico - beatificato da papa Giovanni Paolo II nel 1997 -  ispirandosi a uno dei padri della carità della Chiesa cattolica, San Vincenzo de Paoli, decise di spendersi in prima persona per i poveri e nel 1833 fondò la Società di San Vincenzo de Paoli, associazione cattolica ma laica, che opera generalmente nelle parrocchie attraverso gruppi denominati 'Conferenze' e che ha come scopo principale quello di aiutare sia materialmente che moralmente le persone più deboli.
La Società di San Vincenzo de Paoli svolge un'attività di carità e accoglienza in tutto il mondo. In Italia conta circa 13.000 soci; ad Alessandria è presente con il Consiglio Centrale che raggruppa 10 Conferenze: 4 nel capoluogo, 1 a Spinetta Marengo-Bettale, 2 ad Ovada, 1 a Valenza, 2 ad Acqui Terme.
Quella del quartiere Orti è una delle più longeve. Fondata il 19 maggio 1915 gestisce il Centro d'Ascolto parrocchiale, al quale ogni settimana si rivolgono decine di famiglie in cerca di un aiuto

Da che parte sta l’Unione Europea? Non dei consumatori!


“Per talune categorie di prodotti alimentari, sarebbe meglio optare per una indicazione volontaria dell’origine, piuttosto che su un obbligo a livello comunitario”.
Confesso che ho dovuto leggere più volte quanto divulgato dalla Commissione Europea perché non riesco a capacitarmi di quanto è stato deciso: in questo modo l’Europa va contro gli interessi del 96,5% dei consumatori italiani che ritiene necessario che l’origine degli alimenti debba essere scritta in modo chiaro e leggibile nell’etichetta.
In questo modo la Commissione Europea ancora una volta si schiera a difesa degli interessi delle grandi lobbies industriali con pareri in netta contraddizione con gli interessi dei cittadini europei espressi attraverso Eurobarometro e di quelli italiani che hanno risposto numerosi alla consultazione pubblica on line sull'etichettatura dei prodotti agroalimentari condotta dal Ministero delle Politiche Agricole che ha coinvolto 26.547 partecipanti sul sito del Mipaaf dal novembre 2014 a marzo 2015.
Il parere espresso dall’Ue riguarda latte, prodotti caseari e altri prodotti trasformati, ma anche le carni di

Irene Nemirovsky. Suite francese.


by Maria Cristina Pesce
Lo sappiamo che l’essere umano è complesso, diviso e sorprendente, ma ci vuole un tempo di guerra o di grandi rivolgimenti per scoprirlo. E’ lo spettacolo più appassionante e terribile. Non possiamo illuderci di conoscere il mare senza averlo visto nella tempesta come nella calma: solo chi ha osservato gli uomini e le donne in un tempo come questo, li conosce. Solo lui conosce se stesso
La Suite francese è stato il primo libro che ho letto, tempo fa, della scrittrice ucraina Irene Nemirovsky, in assoluto il suo capolavoro, che mi ha ‘trascinato’ ad immergermi negli altri suoi scritti e a valutare se non meriterebbero di essere inseriti nell'elenco delle letture da proporre ai ragazzi. La maestria delle sue narrazioni, della prosa, delle potenti immagini che dipingeva con la penna, sono elementi che non hanno nulla da invidiare ai classici proposti nei licei. La sua recente trasposizione cinematografica oggi mi sollecita a parlare del romanzo, una versione che, per quanto ottima possa essere, non potrà mai offrire le emozioni, le sensazioni e le riflessioni suscitate dalla sua avvincente e formativa lettura. 
Impostato come una sinfonia musicale, in cinque tempi, il romanzo é rimasto incompiuto per la cattura e la deportazione ad Auschwitz della scrittrice, lasciandoci solo due ‘movimenti’, due racconti, “Temporale di Giugno” e “Dolce”. Il primo si contestualizza sull'arrivo, sull’invasione, il secondo, sullo stanziamento delle truppe tedesche, mentre gli altri tre racconti: “Prigionia”, “Battaglia” e

Giro lungo dei boschi


Corsa podistica che si svolgerà a Sezzadio il 31 maggio 2015.
Vorremmo fare un bel gruppo di ragazzi e genitori e partecipare tutti uniti. Però si rende necessaria l'iscrizione entro giovedì prossimo 28 Maggio 
Come per la Stralessandria le spese di iscrizione dei bimbi saranno a carico dell'associazione.
Chi è intenzionato a partecipare ci invii l'adesione: http://www.gpcartotecnica.it/. A presto.
Gianna
Il Sole Dentro Alessandria

Coldiretti Alessandria sarà di scena ad Expo il 31 maggio e il 2 giugno


Degustazioni ed eventi per una vetrina d’eccezione: #Foodforlove, amore per il cibo.
Show Cooking con lo chef stellato Andrea Ribaldone che sfiderà la cucina tradizionale della presidente regionale Terranostra, Agriturismi di Campagna Amica, Stefania Grandinetti
Da oggi al 2 giugno Coldiretti Piemonte sarà di scena ad Expo, al Palazzo Coldiretti (ingresso Cardo Sud) con i suoi prodotti enogastronomici d’eccellenza.
Nove giorni che costituiranno una vetrina importantissima dove anche Coldiretti Alessandria e i suoi produttori avranno un ruolo da protagonista. Infatti, nelle giornate del 31 maggio e del 2 giugno, le aziende alessandrine avranno uno spazio tutto per loro dove poter presentare e far assaporare al grande pubblico la qualità di un territorio unico.
Degustazioni ma non solo, anche eventi che sapranno richiamare l’attenzione dei visitatori, di grandi e piccoli, dove il rispetto il cibo, la buona tavola e la biodiversità incontreranno tradizione, innovazione e

Gamondio, Grande mito sommerso e sconosciuto !


by Piera MALDINI
Ad un mese di distanza della conferenza "L'eredità longobarda di Gamondio", tenutasi il 21 Aprile -per rispettare la data storica della posa della prima pietra dell'edificanda Civitas nova, coincidente con la nascita di Roma- 2015, presso la Biblioteca civica di Alessandria, evento anticipato a Castellazzo Bormida il 26 Ottobre 2014, sono assalita da parossitiche riflessioni pessimistiche, che mi spingono a chiedere che differenza passa tra i miliziani estremisti che distruggono statue, risalenti ad alcuni secoli prima di Cristo dell'irachena  Mosul, l'antica capitale assira, Ninive, i jihadisti che si accaniscono contro i Buddha afghani,  isisiani che decapitano gli alati uomini-toro, protettori della porta di Nergal, manifestando il proprio odio questa volta non per la persona fisica, ma per la sua espressività artistica e spirituale, quindi ricorrendo a martelli, trapani, ruspe radono al suolo chiese, templi, manufatti, cancellando tre mila anni di storia, e i nostri amministratori locali, ma non solo loro,  che pomposamente dovrebbero gestire la cultura, ma che ignorano i beni storici  e artistici che possediamo e che ci sono stati lasciati in eredità dai nostri progenitori, ma  che non fanno nulla per appropriarsene degnamente, visualizzandoli con l'opportuna didascalia. La differenza, se c'é, é solo nel modo e nell'intensità di

Provvedimenti viabili


Alessandria: Domenica 31 maggio – Processione religiosa della Parrocchia Madonna del Buon Consiglio
Per permettere lo svolgimento della Processione religiosa organizzata
dalla Parrocchia Madonna del Buon Consiglio, domenica 31 maggio 2015, dalle ore 21 e sino al termine della processione, durante il passaggio del corteo le strade facenti parte e/o interferenti con lo stesso potranno essere temporaneamente inibite alla circolazione, secondo il seguente percorso: partenza dal cortile della Chiesa di via Silvio Pellico, via Palermo, via Parnisetti, via Galilei, via Filzi,via De Negri, via Parnisetti, via Buozzi, via Pellico sino alla Chiesa Parrocchiale.
I veicoli in sosta irregolare potranno essere rimossi.
* * * *
Mercoledì 3 giugno – Mercato Annonario a Litta Parodi
Per consentire lo svolgimento del mercato annonario a Litta Parodi nella giornata di mercoledì 3 giugno saranno vietati il transito e la sosta con rimozione forzata, dalle ore 6 alle ore 14, in piazza Don

LA VITA CHE SFUGGE, by Vittoriano Borrelli


Vittoriano Borrelli
Gli episodi di cronaca nera sono ormai una costante dell’informazione mass-mediale e un ottimo spunto per i talk-show televisivi pronti ad accaparrarsi per primi “il fatto del giorno” a colpi di audience. Se un tempo queste notizie costituivano l’eccezione, oggi sono purtroppo la regola, ancorché distorsiva e fuorviante delle umane coscienze.
Femminicidio, delitti passionali, pedofilia, un carosello degli orrori che sfila impetuoso davanti a una miriade di occhi che osservano ma molto spesso non vedono oltre la facciata di questi terribili misfatti.
Elena Ceste, scomparsa nel gennaio 2014 e trovata seppellita nei pressi di Asti a pochi passi da casa. Della sua uccisione è accusato il marito, Michele Buoninconti, che dal carcere si proclama innocente. L’indagine accerterà una personalità fragile e succube della vittima che la terrà ai margini del mènage familiare e che la

Vivere Sostenibile Basso Piemonte: il cambiamento passa (anche) da qui



VIVERE SOSTENIBILE è un progetto divulgativo nato dall’idea, dalla volontà e dalla passione di un gruppo di persone che sono alla ricerca di un nuovo modello di vita, più consapevole e rispettoso dell’uomo e dell’ambiente che lo circonda. Il progetto editoriale (​cartaceo + web​) ­ nato nel Novembre 2013 a Bologna ­ viene esteso a partire dal mese di Giugno al Basso Piemonte (province di Alessandria, Asti e Cuneo). Sara' la cooperativa sociale di tipo B e casa editrice ​Impressioni ​Grafiche di Acqui Terme a promuovere il progetto sul territorio, a conferma del ruolo da protagonista rivestito da quasi un ventennio in ambito solidale, ambientale e culturale.

Numerose le sezioni presenti all’interno della rivista: ​alimentazione consapevole​, scelte sostenibili, ​benessere corpo & mente​, famiglia ed educazione, ​innovazione sociale​, agri­cultura, ​turismo sostenibile, ​animali. I lettori potranno ritirare la propria copia omaggio nei diversi punti di distribuzione (eventi e manifestazioni locali legate ai temi della sostenibilità, ​mercatini contadini​, biblioteche comunali, ​negozi biologici​, centri olistici, associazioni culturali e di promozione sociale​, GAS e agriturismi) per essere

sabato 30 maggio 2015

L’uomo nero di Pier Giorgio Faraglia presentazione del nuovo album


Sabato 30 maggio, ore 22, L’Isola Ritrovata – Alessandria
Domenica 31 maggio, ore 20, Pantagruel – Casale Monferrato
Decisamente rock, fortemente american style, elettrico “che sembra acustico” ma rigorosamente italiano. E’ il primo album del cantautore romano Piergiorgio Faraglia, L’UOMO NERO,  che sarà presentato in Piemonte nel corso di due appuntamenti: il 30 maggio alle 22 a L’Isola Ritrovata di Alessandria (Via Santa Maria di Castello 8) e il 31 alle 20 a Pantagruel di Casale Monferrato (via Lanza 28, interno cortile). Presenterà il giornalista Enrico Deregibus.
Chitarrista poderoso e songwriter dall’anima scura, Faraglia riesce ad unire in un unico prezioso connubio, efficace e moderno, sonorità d’oltreoceano, testi di spessore e l’eleganza della canzone d’autore italiana.
Un lavoro, L’UOMO NERO, che arriva dopo trent’anni di musica, frutto di chilometri e chilometri percorsi come strumentista, produttore e anche fonico, respirando e imprimendo nel suo Dna artistico

Castelli - Anpana: Il Glifosate è pericoloso!


Ricevo da Marco Castelli dell’Associazione Anpana e pubblico un articolo in merito all’erbicida Glifosate che secondo ricerche internazionali risulta pericoloso per gli umani e per gli animali.
RICERCHE INTERNAZIONALI DIMOSTRANO CHE IL ROUNDUP, a base di GLIFOSATE, (E IL GLOFISATE E' L'ERBICIDA USATO DA AMAG IN ALESSANDRIA,) uccide le cellule di placenta umana in poche ore. A concentrazioni 10000 o 100 000 volte inferiori blocca la produzione di ormoni sessuali, è il più letale di tutti i cosiddetti “fitofarmaci”fra i piccoli animali terrestri ed acquatici.
Inoltre :
Mieloma multiplo:incremento del 34% fra esposti a  svariate molecole e del 160% per esposti al glifosato. (Francia).
DIFFUSIONE :
• Acque superficiali e profonde (80%)
• Pioggia
• 14 su 20 prodotti da forno
Latte Materno
• Metà cittadini europei lo hanno nell’urina
“È STATO TROVATO DEL GLIFOSATO NELLE URINE UMANE. Nella rivista tedesca ITHACA, una ricerca ha rivelato che esistono significative concentrazioni di glifosato nei campioni di urine di abitanti di città. I partecipanti allo studio avevano concentrazioni di glifosato da 5 a 20 volte

Casa Vacanze, viaggi, tempo libero


Ricevo da Concita Occhipinti e pubblico volentieri:
A tre km. dall'aereoporto di Comiso. A 10 k. dalla casa di Montalbano. A 10 chilometri dal mare. A 15 km da Ragusa Ibla.
Una località turistica della zona...

Al via il BANDO 2015 per Film, documentari e spot realizzati con immagini d'archivio amatoriali


by Concita Occhipinti 
Tema: La Storia dal basso Scadono il prossimo 30 agosto i termini per le iscrizioni alla quarta edizione del festival di cinema vintage “Il gusto della memoria,” rassegna di film ispirati alle immagini d'archivio che si terrà - a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti – a Roma il 30 e 31 ottobre 2015 . Per il terzo anno è aperto il contest per registi appassionati di immagini d’archivio e il tema di quest’anno è "La Storia dal Basso".
Attraverso le immagini presenti su Nos Archives si invitano registi, aspiranti tali, studenti di scuole di cinema, studenti dei licei a raccontare la Storia da un punto di vista alternativo a quello ufficiale. Per il secondo anno consecutivo viene anche lanciato il contest Junior, dedicato a agli studenti under 18 delle scuole medie e superiori a iscrizione gratuita: tutti sanno ripetere ciò che è scritto sui libri, ma chi potrebbe raccontare piccoli episodi della vita quotidiana di 90 anni fa? Con una storia anche inventata e con i materiali cinematografici realizzati dal 1922 al 1970, presenti in nosarchives.com e nell'archivio dell'Istituto Luce. La scadenza per l’iscrizione è fissata al 30 agosto, mentre i materiali possono essere

Mostra: Sempreverdi @ Di Noi Tre & Lab121


Dal 22 maggio alle 19.00 al 1 settembre alle 23.00 al Di Noi TreVia Plana 15, Alessandria
SEMPREVERDI (malgrado la stagione avversa)
Mostra collettiva in due parti:
Lab121 - via Verona 17, Alessandria
Di Noi Tre - via Plana 15, Alessandria
Esposte opere di Letizia Iannaccone Illustration, Valentina Lorizzo, Giorgia Marras, Matilde Martinelli, Daniele Nitti, Jacopo Oliveri, Luca Tagliafico, Stefano Tirasso, Olga Tranchini, Silvia Venturi, Arianna Zuppello.
In collaborazione che Inchiostro Festival:
Le illustrazioni sono in vendita ed è possibile prenotarle direttamente in loco, ritirandole poi a fine

PRIMAVERA LETTERARIA 2015


da Lella Vairo Dal 8 maggio alle 21.15 al 12 giugno alle 23.00
Venerdì 29 maggio il Comune di Viarigi è lieto di invitarvi al quarto appuntamento della PRIMAVERA LETTERARIA 2015 con l' autore Giorgio Baietti e il suo libro "Il Cristo delle dolci colline". Presentazione di Iris Devasini. Chiesa di San Silverio, Viarigi.
Il libro racconta la storia di Don Grignaschi, il sacerdote accusato di eresia che nel 1849 operò a Viarigi.
Una storia intrigante, ancora oggi avvolta in un alone di mistero.